Destro decide il derby emiliano

Per i neroverdi 5° ko di fila in casa, i rossoblù vincono dopo quasi due mesi

di
  • A
  • A
  • A

Nel lunch match della 28a giornata di Serie A, il Bologna batte 1-0 il Sassuolo, ritrova una vittoria che mancava dal 21 gennaio e aggancia a quota 31 i neroverdi in classifica. Il derby emiliano del Mapei Stadium è deciso da un tap in a porta vuota di Destro al 58' su assist di Dzemaili. La più grande chance dei padroni di casa capita ad Acerbi al 90', ma Mirante è super. Di Francesco figlio batte papà Eusebio, alla 5a sconfitta di fila in casa.

Il Bologna si lascia alle spalle il momento negativo (4 sconfitte nelle ultime 5 gare) e con l'unico tiro nello specchio della porta fa suo il derby emiliano contro un Sassuolo che in casa non sa più vincere: con quella odierna sono 4 i ko di fila, cinque con la Coppa Italia. A decidere il match uno degli uomini più criticati in casa rossoblù, quel Mattia Destro reduce da soli appena due gol nelle ultime 15 gare. Un gol facile facile che vale davvero tanto: l'aggancio ai neroverdi in classifica e un calcio alle recenti critiche. Vittoria tutto sommato meritata, soprattutto per quanto visto dopo il gol, con una squadra brava a rintuzzare gli attacchi dei padroni di casa e che rischiato la beffa proprio al 90', quando Mirante ha detto no al destro a giro di Acerbi. La sfida in famiglia dei Di Francesco va a Federico, bravo a dare il la all'azione da cui è scaturita la rete decisiva, mentre papà Eusebio le ha provate tutte anche pescando dalla panchina, ma la splendida creatura della passata stagione è solo un lontano ricordo.

Un derby emiliano in tono minore, che vede di fronte due squadre divise da soli tre punti (31 contro 28) e che navigano comunque in zone tranquille, visto che il discorso retrocessione è ormai sulla carta ampiamente chiuso. Il Sassuolo ha perso le ultime quattro gare casalinghe (Coppa Italia compresa), il Bologna ha conquistato solo due punti nelle ultime sette partite. Il primo tempo del Mapei Stadium rispecchia fedelmente il momento di forma delle due squadre: tanti errori in fase di impostazione, con la conseguenza che gli attaccanti non vengono mai messi in condizione di rendersi pericolosi e i due portieri sono in pratica inoperosi. Le conclusioni (se così si possono definire) si contano sulle dita di una mano: inguardabile la conclusione di Verdi dopo 11', troppo pretenzioso il pallonetto dal limite di Aquilani alla mezzora così come la conclusione centrale da 40 metri di Acerbi un paio di minuti dopo. Per il resto qualche conclusione ribattuta dalla difesa e la noia che l'ha fatta da padrona: il pubblico si può solo consolare con la splendida giornata primaverile.

La ripresa offre (per fortuna) qualche emozione in più: il Sassuolo ha tre ottime chance con Politano, Duncan e Berardi, ma la palla non ne vuole sapere di entrare. Ecco che arriva così il gol del Bologna: Di Francesco intercetta un pallone di Aquilani e pesca Dzemaili: bravo lo svizzero a vedere Destro a centroarea e per l'attaccante è un gioco da ragazzi battere Consigli. Mentre Federico sfiora il raddoppio in un paio di occasioni, papà Eusebio si gioca una dopo l'altra le carte Ragusa, Missiroli e Iemmello. Tutto inutile, anche se con un po' più di fortuna Acerbi al 90' poteva pareggiare la partita. Ma quest'anno, la Dea Bendata ha abbandonato Cannavaro e compagni al loro destino.

Duncan 6,5 - Lotta e corre su ogni pallone e va anche vicino al gol che avrebbe sbloccato il match.
Berardi 5 - Gara sottotono dell'attaccante, ancora alla ricerca del primo gol nel 2017.
Politano 5 - Lontano parente del calciatore ammirato nella prima parte di stagione.

Mirante 7 - Tocco impercettibile su Duncan e miracolo al 90' su Acerbi. Provvidenziale.
Destro 6,5 - Il sesto gol in campionato è facile facile e vale il derby. Rotto un digiuno che durava da 6 gare.
Donsah 5 - Tanti errori, non trova mai la giusta posizione sul terreno di gioco.

SASSUOLO-BOLOGNA 0-1
Sassuolo (4-3-3): Consigli 6; Gazzola 6, Cannavaro 6, Acerbi 6,5, Peluso 6; Pellegrini 5,5 (22' st Missiroli 5,5), Aquilani 5 (18' st Ragusa 6), Duncan 6,5; Berardi 5, Matri 5,5 (33' st Iemmello sv), Politano 5. A disp.: Pomini, Pegolo, Lirola, Dell'Orco, Letschert, Adjapong, Mazzitelli, Ricci. All.: E. Di Francesco 5,5
Bologna (4-3-3): Mirante 7; Torosidis 5,5 (27' st Krafth 6), Helander 6,5, Maietta 6, Masina 6; Donsah 5 (11' st Viviani 6), Pulgar 6, Dzemaili 6,5; Verdi 5,5, Destro 6,5, F. Di Francesco 6,5 (34' st Krejci sv). A disp.: Da Costa, Sarr, Oikonomou, Gastaldello, Nagy, Taider, Sadiq, Petkovic. All.: Donadoni 6
Arbitro: Valeri
Marcatori: 13' st Destro (B)
Ammoniti: Cannavaro (S), Helander (B), Berardi (S), Destro (B), Politano (S), Di Francesco (B), Torosidis (B), Masina (B)
Espulsi: nessuno

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments