BOLOGNA-SAMPDORIA 2-0

Serie A, Bologna-Sampdoria 2-0: la doppietta di Arnautovic stende i blucerchiati

L’austriaco decide la partita con le reti al 61’ e 76’, in mezzo a cui colpisce anche una traversa. Liguri quasi mai pericolosi

  • A
  • A
  • A

Un Arnautovic straripante annega una Sampdoria sempre più in difficoltà. Nell’ultimo posticipo della 32ª giornata di Serie A, il Bologna abbatte i liguri 2-0 grazie alla doppietta dell’austriaco, a tratti dominante: al 61’ sblocca da rapace d’area, poi colpisce una traversa, propizia un altro legno di Sansone e al 76’ chiude i conti con una rete di gran tecnica. Gli uomini di Giampaolo perdono senza lottare e restano a +7 sulla retrocessione.
 

LA PARTITA
Il Bologna segue il leader Arnautovic e torna a vincere dopo cinque partite, sconfiggendo 2-0 una Sampdoria fin troppo arrendevole. Al Dall’Ara, i felsinei scelgono l’austriaco nella coppia d’attacco con Barrow per provare a uscire da un periodo poco esaltante, mentre gli ospiti lanciano Caputo e Sabiri nel 4-3-1-2 di Giampaolo, con Sensi trequartista. Proprio Sabiri vorrebbe creare qualche pericolo in avvio, senza trovare lo specchio su un pretenzioso tiro da fuori. I rossoblù crescono con il passare dei minuti e minacciano con l’asse Arnautovic-Barrow: il tiro dell’austriaco è respinto con il piede da Audero, il tentativo del gambiano termina alto. Poco prima della mezz’ora Hickey si attiva in un bel dialogo con il numero 9 ma non mette abbastanza rotazione nel mancino a giro, fuori. Si va quindi all’intervallo sullo 0-0, al termine di un primo tempo con pochi sussulti.

A inizio ripresa la Sampdoria prova a costruirsi subito il vantaggio con Caputo, che sul rinvio di Audero manda fuori tempo a Soumaouro ma sparacchia addosso ad Audero. Il vento della partita torna a spingere a favore del Bologna, che al 61’ sblocca: cross dalla destra di Hickey, Dijks mette in mezzo e Arnautovic da due passi appoggia in rete. Giampaolo prova a correre ai ripari inserendo Quagliarella per proporre un 4-3-3 con Sensi (in serata no) regista basso, e subito il nuovo entrato prova a fare paura con una girata, a lato. A quel punto Arnautovic propone 5 minuti di dominio assoluto. L’austriaco mostra tutto il suo repertorio tecnico: al 70’ controlla in modo pregevole un pallone da sinistra e scarica un mancino violento, che sbatte sulla traversa. Due minuti dopo, lancia Sansone a campo aperto ma il neoentrato, solo davanti ad Audero, calcia a sua volta sul montante alto. Ci deve pensare allora di nuovo Arnautovic, al 76’, a chiudere i conti con un gol di pregevole fattura, mandando fuori tempo Colley e Audero sull’errore di Yoshida per infilare d’interno destro. È il gol del 2-0, il colpo del ko per una Sampdoria mai davvero lottatrice. Se il Bologna torna meritatamente a vincere e sale a 37 punti, i blucerchiati restano a +7 sulla retrocessione e sprecano un’ottima opportunità per regalarsi un finale di stagione più sereno.

LE PAGELLE
Arnautovic 8
– Decisivo, senza se e senza ma. Sblocca con un gol da rapace d’area, colpisce una traversa, mette Sansone davanti ad Audero e si rimette in proprio per il 2-0 definitivo, di pregevole fattura. Leader assoluto.
Hickey 7 – Il meglio del Bologna, in fase di costruzione, nasce quasi sempre dalla sua parte. Nel primo tempo è l’unico a proporre idee davvero interessanti, nella ripresa inventa il cross da cui nasce la rete decisiva. Tuttofare.
Dijks 7 – Anche lui dà una spinta importante, da motorino inesauribile, sulla fascia sinistra. Serve l’assist per il primo gol, propizia il secondo con il pallone in mezzo letto male da Yoshida, difende bene quando serve. Motorino.
Ferrari 6,5 – Tiene in piedi la difesa della Sampdoria, riuscendo anche a proporsi per qualche sortita offensiva in un paio di circostanze. Quando Giampaolo lo toglie, i blucerchiati colano a picco.
Sensi 5 – Serata storta per il talentuoso regista, che non trova i ritmi di gioco né da trequartista né quando viene abbassato nella mediana. Sbaglia troppo, non incide mai. Scialbo.
Caputo 5 – In una partita comunque difficile per la scarsa qualità e quantità di palloni ricevuti, ha la grave colpa di divorarsi l’occasione migliore, a inizio ripresa. La sliding door dell’incontro è sul suo piede, che stavolta perdona. E l’inerzia va a favore del Bologna.

IL TABELLINO
Bologna-Sampdoria 2-0
Bologna (3-5-2):
Skorupski 6,5; Soumaoro 6, Medel 6,5 (29’ st Bonifazi 6), Theate 6,5; Hickey 7, Aebischer 6 (15’ st Dominguez 6), Schouten 5,5 (1’ st Soriano 6,5), Svanberg 6,5, Dijks 7; Arnautovic 8, Barrow 6 (15’ st Sansone 5,5).  A disp.: Bardi, Binks, Kasius, Mbaye, Vignato, Viola, Falcinelli, Orsolini.  All.: De Leo 6,5.
Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6; Bereszynski 5,5, Ferrari 6,5 (15’ st Yoshida 4,5), Colley 5,5, Murru 6 (35’ st Augello sv); Candreva 5,5 (35’ st Vieira sv), Rincon 5,5 (22’ st Quagliarella 6), Thorsby 6; Sensi 5; Sabiri 5, Caputo 5.   A disp.: Falcone, Ravaglia, Magnani, Somma, Askildsen, Yepes, Supriaha.  All.: Giampaolo 5.
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 61’ e 76’ Arnautovic
Ammoniti: Sabiri (S), Svanberg (B), Ferrari (S)
 

LE STATISTICHE
•   Marko Arnautovic è il terzo giocatore austriaco della storia ad andare in doppia cifra di reti in un singolo campionato di Serie A, dopo Engelbert Koenig con la Lazio nel 1946/47 ed Ernst Ocwirk con la Sampdoria nel 1956/57 (12 centri per entrambi).
•    Marko Arnautovic è il primo giocatore del Bologna a realizzare cinque gol consecutivi della squadra rossoblu in Serie A da Giuseppe Savoldi nel 1973. 
•    Fabio Quagliarella (528) ha superato Gianni Rivera (527) per presenze in Serie A e si trova ora da solo al 12º posto all-time per presenze nella competizione.
•    Il Bologna ha ritrovato la vittoria in Serie A che mancava dalla gara giocata contro lo Spezia nel febbraio scorso (2-1 proprio al Dall’Ara).
•    Il Bologna ha collezionato due clean sheet consecutivi in Serie A per la prima volta da dicembre 2021.
•    Da inizio 2022, solamente il Bologna (due) ha conquistato meno punti fuori casa della Sampdoria in Serie A (tre).
•    Marko Arnautovic è il giocatore che ha colpito più legni in questa Serie A (sei). In generale, nessuna squadra ne ha colpiti di più del Bologna in questo campionato (19 alla pari del Napoli).
•    Il Bologna non ha trovato il gol nel primo tempo in 23 delle sue 31 partite, meno solo del Genoa (26) in questa stagione di Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti