L'INCIDENTE

Morte Bryant, le famiglie delle vittime fanno causa alla compagnia dell’elicottero

I familiari di 4 delle vittime hanno citato la compagnia proprietaria del mezzo, lo stesso aveva fatto la moglie dell'ex campione

  • A
  • A
  • A

Dopo che Vanessa Bryant lo aveva fatto a febbraio, ora anche le famiglie di quattro passeggeri rimasti uccisi nello schianto dell'elicottero che lo scorso 26 gennaio è costato la vita all'ex campione Nba con i Los Angeles Lakers e a sua figlia Gianna, hanno avviato un procedimento legale contro la società proprietaria del velivolo (Island Express Holding Corp). La causa è stata intentata dai due figli sopravvissuti dell'allenatore di baseball dell'Orange Coast College, John Altobelli, e di sua moglie Keri. La loro figlia Alyssa giocava a basket con Gianna. Un'altra causa è stata presentata dal marito e dai tre figli di Christina Mauser, che aiutava Bryant ad allenare la squadra di basket femminile della figlia. Le denunce sono state presentate separatamente domenica presso la Corte superiore di Los Angeles. 

Vedi anche Nba. il dolore di Vanessa Bryant: "Quanto vorrei tornare a quella mattina" Basket Nba. il dolore di Vanessa Bryant: "Quanto vorrei tornare a quella mattina"

Vedi anche Nba, Kobe Bryant nella Hall of Fame con Duncan e Garnett Basket Nba, Kobe Bryant nella Hall of Fame con Duncan e Garnett

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments