EUROLEGA

Eurolega, Milano batte il Lione nel finale

L’Olimpia sconfigge i francesi 81-80 e passa una serata in terza posizione, in attesa del Real Madrid. Delaney fa 24 punti

  • A
  • A
  • A

L’Olimpia Milano conclude con una bella vittoria la regular season di Eurolega. Gli uomini di Messina sconfiggono il Lione 81-80 in una partita combattuta dall’inizio alla fine e scavalcano, almeno per una sera, il Real Madrid in terza posizione. Dal risultato degli spagnoli contro il Bayern Monaco dipenderà il piazzamento finale. Per l'Armani sono decisivi i 24 punti di Delaney e i 13 di Baldasso, autore di una tripla pesantissima nel finale.

© Getty Images

L’Olimpia Milano finisce con un successo sofferto la sua regular season in Eurolega. La squadra di Ettore Messina espugna Lione 81-80, rischiando di gettare alle ortiche una partita che sembrava poter conquistare con qualche patema in meno. L’Asvel parte meglio, va subito 7-2 e poi 15-9, sulla spinta soprattutto di Kostas Antetokounmpo. Olimpia non molla, finisce il primo quarto sotto 20-23 e comincia benissimo il secondo, con 8 punti consecutivi. Hines prende le misure agli avversari e comincia a marcare punti. Wembanyama, mano calda, guida la riscossa francese (3/4 dietro l’arco), per il 35-31 di Lione. Delaney prende in mano Milano: con 15 punti personali (5/7 dal campo) cerca di dare una scossa alla partita, ma i padroni di casa non mollano. La schiacciata di Kostas Antetokounmpo vale il 41-40 con cui si arriva all’intervallo lungo: per il greco ex Lakers a metà partita arrivano 11 punti con 2 assist e 2 rimbalzi.

Nonostante le difficoltà in lunetta (solo 2 centri sui primi 9 tentativi), Milano costruisce il suo primo vero allungo nel terzo quarto, portandosi anche a +11 sulla spinta di Delaney, Hines e Hall, con il contributo di Alviti dalla panchina. I francesi non mollano: Lighty torna a mettere a referto canestri importanti e avvicina a -4. Olimpia si presenta all’ultimo periodo avanti 63-56. I lombardi sembrano in grado di chiudere la partita, ma un incredibile Wembanyama (4/5 da tre, prima di stasera era 6/28 in Eurolega) riavvicina i padroni di casa. Dopo qualche momento punto a punto, la tripla di Lighty, colpevolmente lasciato solo dalla difesa milanese, riporta avanti i francesi, 76-75, a 1’30” dall’ultima sirena. Baldasso da dietro l’arco rimette Armani a +2, Delaney firma il +4. Milano non riesce a chiudere neanche con Hall in lunetta e rischia grosso con un antisportivo a 10” dalla fine: Lighty perdona facendo 1/2 per l’80-81, l’Asvel non capitalizza l’ultimo possesso e Olimpia ottiene una vittoria pesante. Se la qualificazione alle finale eight era già in cassaforte, il successo senza Chacho Rodriguez, Datome e Shields è un segnale importante, guidato dai 24 punti di Delaney e dai 13 di Baldasso. Gli uomini di Messina ora sono terzi, almeno per una notte. Per mantenerla, serve una vittoria del Bayern Monaco contro il Real Madrid domani.

LA CLASSIFICA

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti