CORONAVIRUS E SPORT
TEMPO REALE

Il coronavirus ferma lo sport: la giornata

Si ferma tutto: pioggia di rinvii e cancellazioni

  • A
  • A
  • A

I casi di positività al coronavirus degli atleti in tutto il mondo hanno portato al rinvio delle competizioni sportive, Europei e Olimpiadi di Tokyo comprese. Ecco le notizie di giornata da tutto il mondo.

23:55 BUNDESLIGA: QUATTRO CLUB CREANO FONDO PER LE 'PICCOLE'
Un fondo di 20 milioni di euro per aiutare i club minori in Germania. L'idea è di Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Bayer Leverkusen e Lipsia in un momento di grande difficoltà legata all'emergenza coronavirus. La somma sarà gestita direttamente dalla federazione tedesca, che poi distribuirà i soldi in base alle esigenze delle singole società.

23:10 ATLETICA, GATLIN: "VOGLIO PARTECIPARE ALLE OLIMPIADI 2021"
Avrebbe voluto ritirarsi a 38 anni dopo Tokyo 2020, ma ora Justin Gatlin è disposto a stringere i denti per un altro anno. "L'obiettivo sarà quello di partecipare alle Olimpiadi del 2021 - ha detto lo sprinte americano oro ad Atene 2004 -. Penso che molte persone credano che il tempo stia giocando contro di me o contro atleti più anziani, ma pensoche siano lontani dalla verità"

22:50 MMA: MCGREGOR DONA UN MILIONE DI EURO ALL'IRLANDA
Conor McGregor, il campione irlandese di arti marziali miste (MMA) scende in campo contro il coronavirus. In una conversazione con il ministro dell'economia Paschal Donohoe, The Notorious ha dichiarato "di aver acquistato materiale utile agli operatori sanitari dell'ospedale della contea di Leinster (la più colpita in Irlanda, ndr) per un milione di euro".

22:30 CICLISMO, VALVERDE: "A 41 ANNI VOGLIO ESSERCI ALLE OLIMPIADI"
Il rinvio di un anno dei Giochi di Tokyo non fa cambiare i programmi ad Alejandro Valverde. Il campione di ciclismo spagnolo, 40 anni il prossimo mese, in Giappone vuole esserci. "Se le Olimpiadi si terranno nell'estate del 2021, se tutto va bene e io sono ancora in buona forma, andrò anche se avrò 41 anni e tutto sarà ovviamente più complicato" ha detto Valverde in un video pubblicato dal suo team Movistar sui social. "Se sarò scelto dal ct andrò lì per dare il massimo". 

22:00 CORONAVIRUS, MORO PAPA' EX LAZIO MARCOLIN
È morto a Brescia stroncato dal coronavirus Giancarlo Marcolin, il padre di Dario, ex centrocampista tra le altre di Lazio e Cremonese, e oggi commentatore per DAZN. Aveva 75 anni ed e' una delle 921 vittime Covid registrate di Brescia ad oggi inserite negli elenchi ufficiali forniti dalle autorita' sanitarie.

21:00 ​​​​​​TURCHIA, TERIM: "STO BENE E SPERO DI STARE MEGLIO"
Fatih Terim. ricoverato in ospedale dopo aver contratto il coronavirus, ha voluto ringraziare tutti coloro che gli sono stati vici"Ho sentimenti così belli e speciali che sento ogni preghiera nel mio cuore - ha scritto su Twitter -. Questo è un esame per tutti noi e passeremo questo esame con le vostre preghiere e auguri. Sto bene e spero di stare meglio. Ringrazio ognuno di voi, vi porto nel cuore".

20:37 TENNIS, PER WIMBLEDON SI DECIDE SETTIMANA PROSSIMA
L'All England Club ha convocato un "meeting urgente" per la settimana prossima in cui si dovrà decidere se rinviare o cancellare, a causa del coronavirus, il torneo di Wimbledon. L'inizio del torneo è fissato per il 29 giugno, ma l'espandersi della pandemia fa aumentare anche i dubbi sul fatto che il torneo si possa effettivamente disputare. Di sicuro finora c'è che, se il torneo si dovesse svolgere, non sarà a porte chiuse. Ma visto che la pressione sul Club aumenta ogni giorni di più è stato deciso questo meeting in cui si dovrà prendere una decisione. "Una riunione urgente del nostro Board e' stata programma per la prossima settimana - si legge in una nota dell'All England Club - e per prepararci avremo colloqui con Lta, Atp, Wta, Itf e e gli altri organizzatori del Grande Slam".

20:15 BOXE, JOSHUA IN AUTO-ISOLAMENTO: HA INCONTRATO IL PRINCIPE CARLO
Il campione del mondo dei pesi massimi Anthony Joshua è in auto-isolamento dopo aver appreso la notizia della positività al coronavirus del Principe Carlo d'Inghilterra. Il 9 marzo scorso, infatti, il pugile aveva infatti preso parte a un evento a Westminster al quale erano presenti anche la Regina Elisabetta, suo figlio Carlo e il Premier Boris Johnson, oltre ad altre 'stelle' dello sport e dello spettacolo. "AJ è a casa e segue attentamente le indicazioni che gli sono state date - ha detto un portavoce del campione -. E' in forma, sta bene e vuole mandare un enorme ringraziamento a tutti coloro che sono in prima linea sul fronte del coronavirus".

20:10 BASKET: LEGA, OBIETTIVO CHIUDERE STAGIONE IL 30/6
La Legabasket è al lavoro per completare la stagione entro il 30 giugno. E' l'orientamento emerso dalla riunione dei club di Serie A, riunitisi in videoconferenza. L'obiettivo, come ha precisato anche il presidente Umberto Gandini, è puntare, "alla luce delle norme emanate dalle autorità, a una potenziale progressiva ripresa della attività". 

20:00 PREMIER LEAGUE, BRIGHTON: BIGLIETTI GRATIS PER I SANITARI
Il Brighton, club della Premier League, ha deciso di donare, quando il calcio riprenderà, mille biglietti di ogni sua partita ad operatori della Servizio Sanitario Nazionale, medici e infermieri, per ringraziarli del lavoro che stanno facendo contro la pandemia del Covid-19. Lo ha annunciato il club, invitando le altre società calcistiche a fare altrettanto. "Desideriamo far questo piccolo gesto - ha detto il vicepresidente del club, Paul Barber, che è anche un parlamentare britannico - per dimostrare la nostra gratitudine al personale medico e paramedico che sta in prima linea sul fronte di questa battaglia per farci stare bene".

19:45 BASKET, BELINELLI: "SPERO SI POSSA TORNARE ALLA NORMALITA'"
"Senza basket? Si fa veramente fatica, si riguardano spesso partite. Mi manca tanto, mancanza totale". Così Marco Belinelli, guardia dei San Antonio Spurs e della nazionale italiana, nel giorno del suo compleanno. "Spero che prima o poi si possa tornare alla normalità", ha aggiunto a Sky.

19:15 OMS: "BENE IL RINVIO DI TOKYO 2020"
"Ringrazio il primo ministro Shinzo Abe e i membri delle Olimpiadi per aver fatto questo sacrificio per proteggere la salute di atleti, spettatori e funzionari. Attendiamo con impazienza le Olimpiadi e le Paralimpiadi del prossimo anno, che speriamo possano essere una celebrazione più grande e migliore della nostra umanità condivisa". Così il direttore generale dell'Oms, Tedros Ghebreyesus, commentando il rinvio dei Giochi 2020 al prossimo anno.

18:30 CICLISMO, VIVIANI: "NO AL TOUR A PORTE CHIUSE"
"Le emozioni di ieri sono più di sollievo che di rabbia. La notizia mi ha tolto un peso, perché stiamo vivendo nell'incertezza". E' quanto ha dichiarato Elia Viviani, gia' oro olimpico nell'omnium a Rio 2016, a Radio 24. Il corridore veronese ha anche commentato la possibilità di correre il Tour de France, ancora in programma dal 27 giugno al 19 luglio, a porte chiuse: "Alla Parigi-Nizza capivi che c'era qualcosa di surreale. La gara era anche normale, anzi spettacolare per quello che si è visto in tv", ha ammesso Viviani. "Dall'altra parte era una soluzione per tirare avanti, ma non può essere punto di ripartenza, anche a porte chiuse staff e corridori sono a rischio. E' stata accettata come fine corso, ma è improponibile 'ripartire da'. Ripartiremo con zero casi, è uno sport in cui arrivano persone da tutto il mondo, se alla data del Tour partiamo senza casi si potrà ripartire. I 200 corridori che partono sono un gruppo di persone, se non è controllabile il pubblico non è controllabile neanche il gruppo", ha aggiunto l'azzurro

18:22 GOLF, EDO MOLINARI: "ORGOGLIOSO DEGLI ITALIANI"
"Il golf in questo momento non è la priorità, la cosa più importante ora è la salute. Sono orgoglioso di come la maggior parte degli italiani stia affrontando questa emergenza". Sul sito dell'European Tour il blog del golfista di questa settimana è dedicato ad Edoardo Molinari. Il torinese racconta il momento difficile che sta vivendo l'Italia in tema di emergenza coronavirus. "La situazione qui è spaventosa ed è cambiata rapidamente. E' difficile leggere ogni giorno il numero dei contagiati e delle persone morte. Mi ritengo un uomo fortunato, perché in questo momento ci sono tante persone che hanno perso il lavoro e altre che stanno vivendo un momento difficile. Non vedo i miei genitori - ha aggiunto il piemontese - da più di un mese, se non attraverso videochiamate. Fortunatamente possiamo usare anche la tecnologia per comunicare, ho parlato anche con mio fratello 'Chicco' e fatto in modo che i nostri figli potessero salutarsi e vedersi. Per uscire da questo momento tutti dobbiamo fare il nostro dovere, stando a casa e rispettando le regole. Ma sono orgoglioso di come si stia comportando la maggior parte degli italiani e questo la dice lunga sul nostro popolo. Il governo italiano ha indetto un bando per costituire una task force di 300 medici volontari da mandare nelle regioni più colpite dal coronavirus, Lombardia in primis: vi hanno aderito quasi 8.000 persone".

17:52 TENNIS, A FINE APRILE LA DECISIONE PER I TORNEI SULL'ERBA
"Continuiamo a prendere in esame tutte le opzioni per preservare e ottimizzare il calendario in base a varie possibili date di ripresa del Tour. Non c'è bisogno di dire che questo richiede la piena collaborazione degli altri enti governativi del tennis. Siamo in stretto contatto con gli organizzatori dei tornei sull'erba e al momento questi restano in calendario come inizialmente previsto. La realtà è che questa situazione muta rapidamente e non c'è altra possibilità se non affrontarla di giorno in giorno, di settimana in settimana. Faremo il punto della situazione a fine aprile". Così Andrea Gaudenzi, presidente dell'Atp, ha confermato con una nota sul sito ufficiale dell'Associazione giocatori professionisti, che l'obiettivo resta quello di riprendere in tempo per la stagione sull'erba, ma ammette che al momento e' impossibile stabilire una programmazione definitiva considerata la gravità dell'emergenza Coronavirus in tutto il mondo.

17:30 REAL MADRID: RAMOS DONA MASCHERINE, TUTE PROTETTIVE E TAMPONI
Anche il capitano del Real Madrid Sergio Ramos scende in campo contro il coronavirus. Insieme alla moglie Pilar Rubio, il difensore spagnolo ha donato attraverso l'Unicef 264.571 mascherine, 1.000 tute protettive e 15.000 tamponi.

17:05 SPAGNA, FEDERCALCIO STANZIA 500 MILIONI PER CLUB
Il presidente della federazione calcio spagnola, Luis Rubiales, ha presentato oggi un pacchetto di misure sociali ed economiche per aiutare il calcio spagnolo, di fronte alla crisi generata da COVID 19. Stanziati 500 milioni per i club.

16:55 BASKET, EUROLEGA: "PRIORITARIO FINIRE LA STAGIONE"
L'Eurolega vuole portare a termine la stagione. "L’ECA (EuroLeague Commercial Assets) Executive Board si è riunito oggi da remoto per analizzare l’evoluzione della pandemia globale COVID-19 nei suoi vari aspetti, commerciali collettivi, individuali, incluse le competizioni e l’impatto sulle comunità", si legge nella nota. "L’Executive Board ha stabilito che: Le Competizioni ripartiranno una volta che le situazioni di salute e sicurezza saranno ottimali per tutti i partecipanti, in base alle raccomandazioni delle autorità sanitarie e dei governi locali. E’ prioritario finire la stagione 2019/20 della Turkish Airlines EuroLeague con il suo formato attuale, quindi giocando le rimanenti partite di regular season, playoffs e le Final Four. Questo molto probabilmente comporterà lo spostamento delle date originali e se necessaria la compressione del calendario. La stessa priorità si applica alla 7DAYS EuroCup".

16:45 SPAGNA, POSITIVO GIOCATORE DEL GIRONA
Il Girona conferma che un suo giocatore è risultato positivo per Covid-19, dopo aver manifestato sintomi compatibili con il quadro clinico del virus. Il club spagnolo non ha fornito le sue generalità.

16:32 BASKET, POSITIVO GIOCATORE DI A2
C'è un giocatore positivo nel Derthona basket di serie A2. La società cestistica di Tortona (Alessandria) ha comunicato che si tratta di Luca Severini, 23 anni, ala centro. L'esame con il tampone è stato effettuato il 20 marzo all'ospedale di Novi Ligure (Alessandria) dove Severini era stato ricoverato lo stesso giorno per una polmonite. "Considerato un quadro clinico in miglioramento - si legge in una nota a del Derthona - l'atleta sarà dimesso il 29 marzo per effettuare un periodo di quarantena domiciliare. La società sta attivando tutte le procedure previste dalla normativa".

16:25 UDINESE, ISOLAMENTO FINITO: NESSUN POSITIVO
E' terminato nei giorni scorsi l'autoisolamento dei giocatori dell'Udinese, che stanno tutti bene dal momento che nessuno di loro ha manifestato sintomi. Al momento, tuttavia, non e' prevista nessuna data per la ripresa degli allenamenti. Lo ha comunicato la stessa Udinese calcio in una nota.L'autoisolamento era scattato dopo la positivita' che era stata riscontrata a Vlahovic, giocatore della Fiorentina contro cui i bianconeri avevano disputato l'ultima gara a porte chiuse prima dello stop del campionato. Nella nota, diffusa in precedenza, si spiegava che, "in osservanza delle norme governative e monitorando costantemente l'evolversi dell'emergenza Coronavirus, ogni attivita' resta sospesa fino a nuova comunicazione". Nell'attesa, a differenza di colleghi di altri club di serie A, tutti i giocatori bianconeri, compresi gli stranieri, sono ancora in Friuli.

16:16 SAMPDORIA: TERMINATO L'ISOLAMENTO DOMICILIARE
È terminato il periodo di isolamento domiciliare, come da profilassi, per i componenti dello staff e i calciatori dell’U.C. Sampdoria che erano risultati negativi e non hanno manifestato sintomi nel periodo di quarantena. Coloro che invece sono risultati positivi al Coronavirus COVID-19 saranno sottoposti ai test previsti dal protocollo. Tutti i calciatori stanno bene e svolgono l’attività fisico-atletica programmata nei loro domicili Il presidente Massimo Ferrero e l’U.C. Sampdoria colgono l’occasione per ringraziare della sempre puntuale collaborazione il Laboratorio Albaro e la Farmacia Ribaldone, da anni partner blucerchiati, e tutti coloro che hanno messo e metteranno a disposizione la loro professionalità in un periodo per tutti così complicato.

16:05 SPAGNA, 500 MILIONI DI AIUTI DA FEDERCALCIO A CLUB
La Federcalcio spagnola ha deciso di mettere a disposizione dei club una "linea di finanziamento" (parole del presidente federale Luis Rubiales) di 500 milioni di euro. "E' una somma importante - ha detto Rubiales al termine di una conference call con i presidenti di tutte le federazioni regionali - che servirà per far fronte a questo momento di emergenza, dovuto alla pandemia. Il calcio conta poco di fronte a cio' che sta succedendo, ma dobbiamo darci tutti una mano". E' a disposizione di tutti i club di prima e seconda divisione, che potranno avere fino a 20 milioni a testa, rimborsabili in cinque-sei anni. Per le serie inferiori e per il calcio a cinque, molto popolare in Spagna, sono invece previsti prestiti 

16:00 CICLISMO, IL CT CASSANI: "SPERO CHE IL GIRO SARA' UTILE PER LA RINASCITA"
"Mi auguro che in tre mesi la situazione sia migliorata, in Cina ci stanno riuscendo. Il Giro del '46, dopo la guerra, è stato importante, una rinascita, mi auguro che il ciclismo possa essere questo, una cosa che dia gioia, divertimento, spinta". Lo ha detto Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale di ciclismo, sulla drammatica emergenza coronavirus. "Il rinvio dei Giochi? Sono sollevato come ct. Mettiamoci nei panni dei corridori, sono lì che non possono allenarsi, altri possono farlo, sono in pensiero per i familiari in apprensione per loro. Con che spirito arrivi ad un'Olimpiade?", ha spiegato a Radio24. "L'ipotesi del Tour de France a porte chiuse? E' come andare in bici sulle strade o farlo sui rulli, sarebbe un peccato vederlo così, non so quanto possa guadagnarci. Ora non lo sanno nemmeno i francesi. Rivedere il Tour nella data fissata potrebbe voler dire vedere Giro e Vuelta", ha aggiunto.

15:47 NUOTO, LO SFOGO DI DOTTO CONTRO I COLLEGHI: "DATEVI UNA REGOLATA, NOI DEI PRIVILEGIATI"
Luca Dotto si sfoga contro i colleghi che, dopo la cancellazione dei Giochi, stanno esternando il loro disappunto per non poter prendere parte a una competizione per la quale si sono allenati: "Datevi una regolata, il vero dramma lo sta vivendo chi è malato o chi non saprà come dar da mangiare alla propria famiglia - scrive su Twitter il nuotatore azzurro - Noi atleti professionisti siamo dei privilegiati".

15:42 VOLLEY, IL CT BLENGINI: "DOPO, SAREMO DIVERSI"
"La prima reazione istintiva è capire che la cosa più importante è la sicurezza e la salute delle persone. Ho sempre detto che se fosse stata cancellata l'Olimpiade ci sarebbe stata una questione piu' grave". Lo ha detto Gianlorenzo Blengini, commissario tecnico dell'Italvolley, sulla decisione del Cio di posticipare Tokyo 2020 al prossimo anno causa emergenza coronavirus. "Ora è importante la collaborazione delle parti", ha spiegato a Radio24. "Ci sarà da ragionare prima sulla ripresa dei campionati nazionali. Se una volta finito tutto saremo diversi? Sicuro, le dinamiche in campo cambieranno, dipende da quanto tempo ci sarà prima della normalità e da quanto ci sentiamo sicuri", ha aggiunto.

15:35 BASKET, DATOME: "SE NON TORNEREMO A GIOCARE, LO ACCETTERO'"
"Io sono pronto a tutto, se mi dicono che il campionato ricomincia a luglio mi allenerò per tornare in campo, se mi dicono che la stagione finisce qui lo accetterò perché capisco che c'è qualcosa di più serio in ballo". Così Gigi Datome, ala piccola del Fenebahce e della Nazionale italiana. "Il rinvio dei Giochi? Non ho mai partecipato ad un'Olimpiade, ma immagino che una scelta cosi' sia clamorosa, meglio forse averlo saputo con anticipo per gli atleti", ha spiegato a Radio24. "Lo sport - ha proseguito - in questo momento passa in secondo piano. Pensiamo a chi affronta questa emergenza surreale. Mi manca la pallacanestro, certo. In Turchia dalla mia finestra vedo le macchine che si muovono con meno frequenza, ma le restrizioni non sono come in Italia. Gli over 65 non devono uscire, i locali sono chiusi piu' per scelta individuale. Lo sport e' fermo. Per ora sembra che la situazione sia sotto controllo". "Sono curioso di vedere quando si tornerà", ha aggiunto l'azzurro. "Un parte realista di me pensa che il mondo non sarà lo stesso, forse nello sport ci sarà più prevenzione. Non so se torneremo a giocare quest'anno. Hanno fatto bene a rinviare le Olimpiadi perché ci vorrà tempo per tornare alla normalità"

14:17 ROMA; CIBO E KIT SANITARIO PER ABBONATI OVER 75
Un assist nei confronti delle persone piu' a rischio durante la pandemia di coronavirus. Da venerdì la Roma inizierà a distribuire beni di prima necessità a tutti gli abbonati con più di 75 anni. Questi tifosi giallorossi, come spiegato via Twitter dal club di Trigoria, riceveranno a casa un box della fondazione "Roma Cares" contenente cibo e presidi sanitari utili per proteggersi in questo periodo di emergenza. 

1410 TENNIS, FEDERER DONA UN MILIONE DI FRANCHI SVIZZERI
Roger Federer ha donato un milione di franchi, poco meno di un milione di euro, alle famiglie svizzere piu' in difficoltà a causa della pandemia di coronavirus. Lo ha annunciato lo stesso campione elvetico tramite un post sul suo profilo Instagram. "Sono tempi difficili per tutti, e nessuno deve essere dimenticato - scrive Federer -. Mirka ed io abbiamo deciso donare un milione di franchi svizzeri alle famiglie piu' vulnerabili della Svizzera. Il nostro contributo e' solo l'inizio. Speriamo che altri si uniscano per sostenere le famiglie piu' in difficoltà. Assieme possiamo superare questa crisi! State in salute!".

14:00, GOL, FLEETWOOD CHIEDE IL RINVIO DELLA RYDER CUP
Rinviare la Ryder Cup americana del 2020 al 2021, non solo perché la salute viene prima di ogni altra cosa "ma anche per garantire a tutti un percorso equo di qualificazione". Dopo Paul Casey anche Tommy Fleetwood chiede il rinvio di un anno della sfida biennale USA-Europa in programma attualmente dal 25 al 27 settembre al Whistling Straits Golf Course di Haven, nel Wisconsin. "Posticipare l'evento - le parole di Fleetwood al quotidiano britannico The Times - sarebbe certamente un peccato, ma sicuramente la cosa più giusta da fare in questo momento anche per quel che riguarda il processo di qualifica"..

13;51 TENNIS, POSITIVO IL BRASILIANO SEYBOTH WILD
Il coronavirus arriva a colpire anche il mondo del tennis. Tramite il proprio profilo Twitter infatti il tennista Thiago ha comunicato la positività al Covid-19. Il 20enne brasiliano è il primo caso confermato di contagio all'interno del circuito ATP.

13:40 LA ROMAMETTE ALL'ASTA LA MAGLIA DI TOTTI
La Roma continua a scendere in campo al fianco dell'ospedale Spallanzani per la lotta al Coronavirus. Alle aste già in corso si aggiunge quella per una maglia indossata da Francesco Totti. Si tratta di quella utilizzata in casa della Juventus nella partita del 5 ottobre 2014, terminata 3-2 per i padroni di casa. Totti segnò il primo dei gol giallorossi su calcio di rigore. La maglia home della stagione 2014-15 è di taglia large ed è stata indossata nel secondo tempo della partita. Sarà accompagnata dal relativo certificato di autenticità. utto il ricavato dell'asta sara' devoluto all'ospedale Lazzaro Spallanzani, in prima linea nella lotta al COVID-19.

12:05 EQUITAZIONE, CANCELLATA PIAZZA DI SIENA 2020
Anche il concorso ippico di Piazza di Siena viene cancellata a causa del coronavirus. "In considerazione della gravissima situazione determinata dall'emergenza Covid-19 e delle stringenti disposizioni per il contenimento del contagio stabilite dal governo italiano e dalla maggioranza dei Paesi esteri, la Federazione Italiana Sport Equestri - dopo aver analizzato l'attuale scenario con il Comitato Organizzatore del Concorso Ippico Internazionale Ufficiale di Roma e dunque con il CONI e Sport e Salute SpA - ha concordato l'annullamento dell'edizione 2020 del Concorso Ippico", si legge nella nota degli organizzatori. La dolorosa decisione e' apparsa inevitabile, alla luce delle misure messe in atto dal governo per la tutela della salute pubblica e nel rispetto di un evento fatto di tradizione, cultura e storia che trova la sua essenza nella presenza del pubblico, nell'interazione sociale con la citta' di Roma e nel senso di ospitalita' verso le persone provenienti da tutto il mondo", continua la nota. "L'evento programmato dal 28 al 31 maggio nello storico ovale di Villa Borghese, avrebbe rappresentato l'edizione numero 88 della storia del Concorso, certamente tra i piu' importanti nel panorama mondiale degli sport equestri. L'appuntamento per il 2021 e' sin d'ora fissato: dal 26 al 30 maggio.

12:02 TOKYO 2020, SI FERMA IL VIAGGIO DELLA FIACCOLA OLIMPICA
All'indomani della decisione di rinviare le Olimpiadi di Tokyo 2020 a causa dell'emergenza coronavirus, il comitato organizzatore ha annunciato lo stop al viaggio della fiaccola olimpica attraverso il Giappone. La partenza della torcia era prevista per giovedì da Fukushima, localita' colpita da terremoto e tsunami nel 2011.

11:57 F1, FINITA LA QUARANTENA PER 16 MEMBRI DEL TEAM MCLAREN
La Formula 1 ha comunicato che è terminato il periodo di quarantena per i 16 membri del team McLaren che erano stati messi in isolamento a Melbourne dopo la positività al coronavirus di uno di loro. Sette di loro sono stati testati e sono risultati negativi al tampone e per tutti è previsto il rientro nel Regno Unito nel corso di questa settimana.

11:25 TOKYO 2020, BACH: "SERVIRANNO SACRIFICI PER TUTTI"
"Abbiamo pensato soprattutto alla salute degli atleti, ma anche degli altri soggetti coinvolti nella manifestazione, facendo in modo di salvaguardarla. Cercheremo di organizzare le Olimpiadi nel periodo estivo del 2021". Lo ha detto Thomas Bach, presidente del Cio, nella conference-call straordinaria convocata il giorno dopo il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo. "Serviranno sacrifici e compromessi da parte di tutte le parti", ha aggiunto Bach, riferendosi a organizzatori, atleti, federazioni, comitato olimpico internazionale. "Esiste una task-force da metà febbraio, noi seguiamo le informazioni periodiche fornite da questo gruppo di lavoro che comprende il Cio, il Comitato organizzatore dei Giochi, gli amministratori di Tokyo, il Governo giapponese e in particolare l'Organizzazione mondiale della sanità. Restiamo molto fiduciosi sul successo di questi Giochi olimpici di Tokyo 2020", ha aggiunto.

11:10 MONTANO: TRAGUARDO SPOSTATO PIÙ LONTANO
"Alt. Ancora non ho una risposta, questo è il momento del rammarico e della confusione. La priorità va all'incolumità della famiglia, a capire quando potrò riprendere gli allenamenti e a cercare di vedere la fine dell'epidemia: mi sembra cosi' lontana. Come atleta, invece, mi paragono a un ciclista che arriva a un chilometro dal traguardo e gli comunicano che quella dura gara si allungherà di un bel po'". Così in una intervista al Corriere della Sera, lo schermidore azzurro Aldo Montano, cerca di prefigurare il futuro della sua carriera dopo il rinvio del Giochi di Tokyo 29020 al prossimo anno. "Un anno non è lungo, di più", aggiunge. "Cominciamo dall'aspetto psicologico. Calcoli di avere ancora 4 mesi di carriera e all'improvviso lo scenario diventa da un anno e 4 mesi: è tanto. Poi c'è la questione sportiva. Non è per la scherma, che farei per altri 20 anni, ma per il fisico. A novembre avrò 42 anni, il calo c'è e potrebbe diventare travolgente. Devo metterlo in conto, per essere onesto con me stesso e con i tifosi", ha sottolineato. Quanto alla scelta del rinvio ha aggiunto: "Purtroppo va così, ma è la decisione più sensata che il Cio e gli organizzatori giapponesi potessero prendere. Sono presidente della commissione atleti della federazione internazionale della scherma e avevo caldeggiato già a gennaio, all'inizio della crisi, che la salute venisse anteposta a tutto. Sportivi di altre discipline hanno detto la stessa cosa: mi fa piacere che queste voci siano state prese in considerazione e ascoltate"

10:58 TENNIS, DJOKOVIC: "CARA ITALIA, NON SEI SOLA IN QUESTA BATTAGLIA"
Novak Djokovic esprime la sua vicinanza al nostro Paese. Il tennista serbo scrive nelle sue stories di Instagram: "Cara Italia, anche se stai attraversando un periodo molto difficile, sappi che non sei sola in questa situazione. Resta forte e coraggiosa, fiduciosa, sana e unita. Andra' tutto bene".

10:25 GIAPPONE, IL CAMPIONATO DI CALCIO RIPRENDE A MAGGIO
La Lega calcio professionistica giapponese prevede di riprendere le partite di prima divisione il 9 maggio dopo una pausa di oltre due mesi a causa dello scoppio del coronavirus.Lo ha riferito il presidente Mitsuru Murai, come riporta l'agenzia giapponese Kyodo News. Martedi' scorso la J-League ha tenuto una sessione straordinaria del suo comitato esecutivo e ha deciso di abbandonare un precedente piano per riavviare le partite al 3 aprile. Il campionato è stato sospeso da fine febbraio a causa della minaccia del virus. Le partite della seconda divisione J2 riprenderanno invece il 2 maggio, mentre la terza divisione, che doveva ancora iniziare, punta a iniziare il 25 aprile. Murai ha affermato che le date sono state rinviate in quanto ci voleva tempo per prendere accordi e procurarsi le attrezzature necessarie e le contromisure di sicurezza, come i dispositivi di misurazione della temperatura.

10:22 RINVIO OLIMPIADI, SOLLIEVO DEGLI ATLETI GIAPPONESI
Gli atleti giapponesi colpiti dall'annuncio sul rinvio al prossimo anno dei Giochi hanno in larghissima parte condiviso la scelta del Cio e del governo di Shinzo Abe. "È un po' di sollievo il fatto che non sia stata una cancellazione, e penso che il rinvio si sia rivelato una buona soluzione per tutti i giocatori. Sono davvero felice che le Olimpiadi continueranno ancora a Tokyo nel 2021", ha dichiarato la star del tennis Kei Nishikori, in un video messaggio sulla sua app ufficiale, come riporta Kyodo News.

10:20 INTER, 658.000 EURO DALLA RACCOLTA FONDI #TOGETHEREASATEAM
L'Inter ha annunciato di aver raccolto 658.000 euro dal crowdfunding #togetherasateam per compiere un gesto concreto per la lotta al Covid-19. I tifosi hanno messo insieme 3.500 donazioni e 108.000 euro a cui si aggiungono i 500.000 donati dall'Inter e ai 50.000 della Fondazione Pupi di Javier Zanetti. La cifra sarà devoluta al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell’ospedale Luigi Sacco di Milano per finanziare le attività di ricerca nello sviluppo del vaccino contro il coronavirus.

10:05 L'AUSTRALIA FERMA I CAMPIONATI NAZIONALI
La federazione di atletica dell'Australia ha annullato i campionati nazionali del 2020 nel tentativo di "appiattire la curva" della pandemia di coronavirus. La decisione arriva il giorno dopo il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo al 2021 e dopo che i campionati australiani erano già stati posticipati. Darren Gocher, amministratore delegato di Athletics Australia, spera che la cancellazione dia agli atleti e agli allenatori una certa sicurezza: "Il rinvio significa che i nostri atleti hanno ora un nuovo obiettivo su cui lavorare. Siamo solidali e simpatizziamo pienamente con i nostri atleti, allenatori e le loro famiglie che hanno sacrificato cosi' tanto negli ultimi 12 mesi in preparazione per un campionato nazionale. Le restrizioni ai viaggi e le politiche di isolamento sociale attuate da alcuni governi hanno reso difficile per gli atleti allenarsi o prepararsi agli eventi.  I governi australiani hanno imposto severi divieti di viaggio nazionali e internazionali e stanno esortando le persone a rimanere a casa nel tentativo di rallentare il tasso di infezione. Bar, caffé, cinema e ristoranti sono stati chiusi.

09:45 ANCHE MESSI DONA UN MILIONE DI EURO
Anche Lionel Messi ha voluto dare il suo contributo nell'emergenza coronavirus. Secondo quanto riporta 'As' l'argentino ha donato un milione di euro ad un ospedale di Barcellona - la città dove vive da tredici anni - e ad un altro in Argentina. Con questo aiuto economico le due strutture ospedaliera potranno acquisire materiale necessario per affrontare l'epidemia di Covid-19. La Spagna è una delle nazioni più colpite.

09:00 GUARDIOLA DONA UN MILIONE DI EURO
Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, ha donato un milione di euro alla fondazione Àngel Soler Daniel, ente gestito dal Col.legi de Metges a Barcellona, per l'acquisto e la fornitura di attrezzature mediche per fronteggiare l'emergenza pandemica. Lo scrive il quotidiano spagnolo Marca. La donazione servirà ad acquistare maschere, occhiali, guanti, disinfettanti e respiratori e il resto degli articoli necessari per affrontare il Covid-19. Tutto il materiale sara' distribuito da centri medici e residenze in tutto il territorio catalano.

08:30 BUNDESLIGA, STOP FINO AL 30 APRILE?
"Dato che alcuni club si trovano ad affrontare una situazione potenzialmente minacciosa a causa della responsabilità di un settore con 56.000 dipendenti diretti e indiretti, l'Assemblea ordinaria del 16 marzo all'unanimità ha ribadito l'obiettivo di voler chiudere la stagione entro il 30 giugno, per quanto legalmente consentito e, ovviamente, giustificabile dal punto di vista della salute pubblica. A questo proposito, il DFL sta attualmente lavorando intensamente per cercare di giocare le partite nel tempo assegnato - vista la situazione attuale - anche senza spettatori e con una forza lavoro minima", si legge nella nota. "Alla luce della situazione attuale, anche il Comitato esecutivo della DFL ha deciso di posticipare l'offerta prevista per i diritti dei media. Invece della data originariamente prevista per maggio, da giugno in poi è prevista un'assegnazione", conclude la noTA.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments