MotoGP, Lorenzo domina anche i test di Jerez

Lo spagnolo è ancora il più veloce, ma Rossi chiude a soli 42 millesimi. Assenti le Ducati

di ALBERTO GASPARRI

Jorge Lorenzo ha completato il suo poker, chiudendo davanti a tutti anche la giornata di test della MotoGP sulla pista di Jerez. Dopo aver dominato in prova e in gara, lo spagnolo della Yamaha è stato il più veloce in 1'38"508, mezzo secondo peggio della sua pole di sabato. Assenti le Ducati ufficiali, alle sue spalle si sono piazzati Rossi, secondo a soli 42 millesimi, Crutchlow con la migliore Honda e Aleix Espargaro con la Suzuki. Quinto Marquez.

Nel giorno del suo 28° compleanno, Lorenzo ha confermato di essere tornato in grandissima forma, limitandosi a lavorare sugli assetti della sua M1 e mantenendo un ritmo molto sostenuto. Quest'anno a Jerez è sempre stato primo dal venerdì al lunedì, praticamente un poker da record. Stesso lavoro per Valentino Rossi, che però non si è visto in pista prima delle 13. Abbastanza, comunque, per arrivare a un soffio da Lorenzo (anche se con un giorno di ritardo) grazie a un grande giro nel finale. Che gli ha permesso di superare Marc Marquez, fino a quel momento davanti. "E' stata una giornata di test positiva - ha detto Rossi - . Non avevamo molte cose da provare, solo alcuni dettagli di set-up. Ci siamo concentrati sul provare a migliorare la moto della gara e sono molto contento perché potevamo anche migliorare il tempo che abbiamo fatto in qualifica. Abbiamo provato alcune soluzioni che non abbiamo potuto verificare durante il weekend. Il risultato è stato interessante". Dal canto suo, il campione del mondo ha provato alcuni aggiornamenti, compreso un forcellone modificato, su espressa richiesta della Honda, nonostante avesse preferito concedersi una giornata di riposo dopo l'infortunio al mignolo. Invece, complice anche l'assenza di Pedrosa, non si è tirato indietro, anche se si è "concesso" solo per due ore. Davanti a lui hanno chiuso Cal Crutchlow, che ha migliorato il suo affiatamento con la RC213V, e Aleix Espargaro, che si è dedicato a collaudare il nuovo forcellone della Suzuki, rimandando l'esordio dell'atteso cambio seamless.

A Jerez mancavano i piloti ufficiali della Ducati: Dovizioso e Iannone proveranno la settimana prossima al Mugello, mentre il collaudatore Michele Pirro ha girato con le gomme Michelin, che verranno usate la prossima stagione. La migliore delle Desmosedici, così, è stata quella del team Pramac affidata a Yonny Hernandez, settimo dietro a Bradley Smith (Yamaha). C'era, invece, l'Aprilia, che aveva parecchio materiale da provare: Marco Melandri si è concentrato su un nuovo telaio e forcellone, Alvaro Bautista ha verificato il cambio seamless. Ottimo l'11° crono dello spagnolo, a 1"1 da Lorenzo. "Per la prima volta abbiamo messo in pista, con un pilota ufficiale, la nostra tecnologia del cambio seamless, una soluzione particolare di Aprilia. Ed è stata molto apprezzata da Alvaro che ha subito trovato un netto vantaggio rispetto al cambio tradizionale. Quindi un pieno successo che ora ci impone di lavorare duramente per portarlo al più presto in gara, visto come è andata oggi credo che possa arrivare presto, nel giro delle prossime due o tre gare, diciamo che ci piacerebbe averlo al Mugello, al massimo a Barcellona. Marco ha svolto il suo lavoro provando nuove idee di ciclistica, qualcosa ci è piaciuto altre cose meno e quindi su quel fronte dobbiamo ancora lavorare”, ha detto il responsabile Romano Albesiano. Da segnalare una caduta, senza conseguenze, di Pol Espargaro (Yamaha), che ha comunque costretto all'esposizione della bandiera rossa.

LA CLASSIFICA DEI TEST

1 LORENZO Jorge 99 SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 1'38.508
2 ROSSI Valentino 46 ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 1'38.550
3 CRUTCHLOW Cal 35 GBR CWM LCR Honda Honda 1'38.814
4 ESPARGARO Aleix 41 SPA Team Suzuki Ecstar Suzuki 1'38.890
5 MARQUEZ Marc 93 SPA Repsol Honda Team Honda 1'38.968
6 SMITH Bradley 38 GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1'39.339
7 HERNANDEZ Yonny 68 COL Pramac Racing Ducati 1'39.357
8 REDDING Scott 45 GBR Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 1'39.370
9 VINALES Maverick 25 SPA Team Suzuki Ecstar Suzuki 1'39.475
10 ESPARGARO Pol 44 SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1'39.654
11 BAUTISTA Alvaro 19 SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 1'39.766
12 BRADL Stefan 6 GER Athina Forward Racing Forward Yamaha 1'39.887
13 PETRUCCI Danilo 9 ITA Pramac Racing Ducati 1'39.892
14 HAYDEN Nicky 69 USA Aspar MotoGP Team Honda 1'39.909
15 LAVERTY Eugene 50 IRE Aspar MotoGP Team Honda 1'40.101
16 BAZ Loris 76 FRA Athina Forward Racing Forward Yamaha 1'40.186
17 MILLER Jack 43 AUS CWM LCR Honda Honda 1'40.248
18 BARBERA Hector 8 SPA Avintia Racing Ducati 1'40.260
19 AOYAMA Hiroshi 7 JPN Repsol Honda Team Honda 1'40.342
20 ABRAHAM Karel 17 CZE AB Motoracing Honda 1'40.654
21 DI MEGLIO Mike 63 FRA Avintia Racing Ducati 1'41.085
22 MELANDRI Marco 33 ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 1'41.825

TAGS:
MotoGP
Test Jerez
Lorenzo
Rossi
Marquez
Aprilia
Honda
Yamaha
Suzuki

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X