Tennis, Atp Los Cabos: super Fognini trionfa in Messico .

Battuto in finale l'argentino Del Potro (6-4, 6-2) per conquistare il primo torneo sul cemento e il terzo titolo del 2018

  • A
  • A
  • A

Un grande Fabio Fognini ha vinto l'Atp di Los Cabos, in Messico, battendo in finale l'argentino Juan Martin Del Potro, numero 4 del mondo. Continua il gran momento del tennista azzurro che ha conquistato l'ottavo titolo in carriera, primo sul cemento e terzo di questo splendido 2018. Fognini ha superato l'ostacolo Del Potro in un'ora e 19 minuti chiudendo in due set (6-4, 6-2) e da lunedì sarà il numero 14 del mondo.

La classifica Atp dice che non è ancora il momento più bello della sua carriera, perché il 31enne di Arma di Taggia è stato anche numero 13 del mondo nel marzo del 2014. Il trionfo di Los Cabos, però, conferma che questo 2018 è uno degli anni migliori per un Fognini che in Messico ha conquistato il primo titolo sul cemento della carriera, l'ottavo complessivo e il terzo quest'anno (dopo San Paolo e Bastad). Lunedì la classifica Atp dirà che è il numero 14 del mondo, guadagnando un gradino rispetto alla precedente stilata prima dell'impresa di Fognini a Los Cabos, appunto, in Messico laddove stanotte ha battuto in finale il più quotato argentino Juan Martin Del Potro, numero 4 del mondo, con un secco 6-4 6-2 in un'ora e 19 minuti di partita. Il look con le treccine ha portato bene a Fognini. E dire che Del Potro aveva iniziato questa finale alla grande, portandosi addirittura sul 3-0 prima che l'azzurro piazzasse un parziale di cinque game a zero. Al decimo game ecco la giocata vincente per chiudere il primo set (6-4 in 44 minuti). Nel secondo set dopo aver annullato una palla break a Del Potro nel secondo game, l'azzurro è riuscito a strappare il servizio all'argentino riuscendovi ancora poco dopo per chiudere il secondo parziale (6-2 in 35 minuti) e alzare le braccia al cielo per una vittoria che lo proietta nei migliori 14 tennisti del mondo.

"Aver vinto contro un giocatore come lui mi dà molta carica perché ho sempre saputo che sarei riuscito a batterlo prima o poi. Era uno degli obiettivi della mia carriera riuscire a vincere un torneo sul veloce e riuscire a farlo superando in finale un top-player. Sono davvero felice. E' un gran giocatore, ci conosciamo fin da piccoli e dopo tutti i problemi che ha avuto è bello che sia di nuovo fortissimo. Non ero io il favorito e sono davvero contento di aver vinto qui. Sono soddisfatto per come il mio gioco è migliorato nel corso della settimana", le parole di Fognini.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti