Sport ora per ora

VOLLEY DONNE, VELASCO: "PARTITA COMPLICATA, PER OLIMPIADI ULTERIORE STEP DI CRESCITA"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

"Partita complicata, perche' prima di tutto la Serbia ha giocato molto bene, hanno difeso ed attaccato in banda con grande continuita'. Ivanovic ad esempio ha fatto una gran partita mentre noi siamo state un po' impacciate, forse per via della qualficazione raggiunta e della vittoria sugli Usa. Non ho voluto cambiare nel momento di difficolta' perche' volevo che le ragazze che solitamente giocano meno venissero fuori da questa situazione. E devo dire che ci sono riuscite, non certo giocando benissimo come avevamo fatto con la Corea del Sud, ma adattandoci ad una squadra che non ci ha permesso di fare il nostro gioco. Hanno difeso su tutto prolungando molti punti e in certe situazioni non abbiamo giocato bene mentre in alcuni frangenti le ragazze sono riuscite a trovare le giuste contromisure portando a casa la partita". E' questa l'analisi del ct dell'Italvolley femminile Julio Velasco dopo i successo ottenuto dalle azzurre contro la Serbia in Nations League. "Credo che al di la' della prestazione questa sia stata una bella prova, un'esperienza importante per chiudere una settimana con quattro vittorie e tante situazioni affrontate. Le ragazze che giocano bene adesso sanno che devono e possono dare una mano importante quando arriveranno le difficolta' in partite in cui ci giocheremo di piu'. Alle Finals arriviamo ancora in formazione perche' di tempo assieme per lavorare in un certo modo ne abbiamo avuto davvero poco - ha aggiunto - Con alcune ci siamo visti l'8 aprile, poi sono arrivate altre ed infine si sono aggregate le giocatrici che avevano disputato la finale di Champions. Abbiamo bisogno di tempo fermo restando dei progressi fatti ma e' chiaro che in ottica Parigi dovremo fare un ulteriore step di crescita di squadra ed individuale. In tal senso giocare le finals ci aiutera' tanto perche' sara' un test probante che ci fara' crescere. Speriamo di vincerle ma in ogni caso si trattera' di un'esperienza importante". "Loro hanno giocato a tutta - ha dichiarato Ilaria Spirito - facendo venir fuori una partita molto bella con azioni lunghe e questo deve renderci orgogliose perche' siamo riuscite a portarla a casa. Credo che siamo 14 e tutte pronte a dare il proprio contributo: questo e' qualcosa di importante. Chi e' in campo ha sempre il sostegno e l'energia di chi e' fuori e questo e' molto bello e sicuramente rappresenta un punto di forza a nostro favore. Dal punto di vista personale gioco da libero o indossando l'altra maglia con lo spirito di chi e' pronto a dare tutto. Sono fiduciosa e sicura che faremo una grande Finals". Sara Bonifacio ha ammesso che "e' stata una partita difficile, loro hanno giocato bene soprattutto in muro-difesa mentre noi abbiamo impiegato tanto ad adattarci al loro gioco. Detto cio' sono contenta di come abbiamo affrontato le difficolta' tenendo punto su punto per ottenere un'altra vittoria. Credo che saper affrontare questo tipo di gare sia importante in ottica futura. Oggi per le tante difese fatte mi sono sentita quasi un libero - ha aggiunto sorridendo - ma spero di aver anche dato in campo quel pizzico di esperienza alle mie compagne utile per venire a capo delle serbe. A mio avviso dopo la fase intercontinentale abbiamo migliorato la nostra solidita' tecnica e mentale: abbiamo vinto bene alcune partite e sofferto in altre uscendo sempre fuori dai momenti complicati. L'ultima sconfitta risale alla partita con il Brasile contro cui abbiamo perso pur giocando una buona gara e questo certifica che sappiamo stare nelle difficolta' e questo e' fondamentale visto che affronteremo squadre sempre piu' forti e difficili da affrontare".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti