Menu
HomeHome

Inghlterra, runner-killer inchiodato dal suo GPS

Mark "Iceman" Fellow, maratoneta per passione e sicario per professione, catturato grazie alla traccia del suo satellitare

Inghlterra, runner-killer inchiodato dal suo GPS

Tradito dal suo GPS e dalla passione per la corsa: così Mark "Iceman" Fellow, 39enne di Liverpool, maratoneta per passione e sicario per "professione" è stato incastrato dalla polizia ed è finito in carcere. Il runner-killer, già accusato per l'omicidio nel 2015 di un altro criminale, tale Paul "Mr. Big" Massey, dovrà ora scontare la pena anche per un secondo omicidio, quello di John Kinsella avvenuto nel 2018. Il caso è stato risolto dagli investigatori britannici grazie alla traccia lasciata in una gara dal satellitare del sospettato, un gps utilizzato durante la Great Manchester 10K del 2015. Visionando infatti i percorsi di Fellow, anche quelli in bicicletta, le forze dell’ordine hanno rilevato la sua presenza presso l'abitazione di Kinsella in occasione del secondo omicidio a lui contestato: una prova schiacciante che ha incastrato Iceman, risolvendo così il caso.

TAGS:
Running
Killer
Gps
Assassino
Mark Iceman Fellows

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X