NATIONS LEAGUE

Nations, esame Inghilterra per la Giovine Italia: tocca al tridente Pessina-Scamacca-Pellegrini

Per il terzo impegno del torneo Mancini rivoluziona la squadra rispetto all'Ungheria

  • A
  • A
  • A

Dopo il pareggio contro la Germania e la vittoria con l'Ungheria, l'Italia si prepara ad affrontare l'esame Inghilterra per il terzo impegno di Nations League. Test tosto per il ragazzi di Mancini, che anche al Molineux Stadium di Wolverhampton cambia ancora formazione. Sempre nel segno della linea verde, contro gli uomini di Southgate il ct azzurro rivoluziona la squadra rispetto all'undici iniziale visto nell'ultima gara di Cesena. Mossa per testare nuove soluzioni contro un avversario di rango a caccia di "vendetta" dopo la finale amara di Wembley e chiamato a fare risultato per allontanare l'onta dell'ultimo posto del Gruppo 3 di Nations

© Getty Images

Vedi anche Roberto Mancini Nations League Mancini: "Era impossibile anticipare il nuovo ciclo. Balo? Penso ai giovani"

Formazione alla mano, per difendere il primato nel girone e ricevere nuovi segnali positivi dal gruppo, il ct azzurro conferma Donnarumma. Per il resto si va verso l'ennesima "rivoluzione". In difesa a destra tocca a Di Lorenzo, al centro invece spazio ad Acerbi e alla sorpresa Gatti con Dimarco a sinistra. In mezzo al campo Mancini consegnerà le chiavi a Frattesi, Locatelli e Tonali. Davanti invece spazio al tridente Pessina-Scamacca-Pellegrini, col ritorno al centravanti puro. 

Vedi anche Inghilterra, Southgate attende l'Italia: "Giocare a porte chiuse è imbarazzante per noi" Nations League Inghilterra, Southgate attende l'Italia: "Giocare a porte chiuse è imbarazzante per noi"

Dopo i disordini scoppiati in occasione della finale degli Europei, a Wolverhampton si giocherà a porte chiuse. Ma l'Inghilterra è carica e anche senza la spinta del suo pubblico darà sicuramente filo da torcere agli azzurri. Nomi alla mano, per l'Italia i pericoli maggiori si chiamano Sterling, Abraham e Grealish, ma nella formazione di Southgate sono tanti i giocatori forti da maneggiare con cura. 

LE FORMAZIONI UFFICIALI
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Gatti, Acerbi, Dimarco; Frattesi, Locatelli, Tonali; Pessina, Scamacca, Pellegrini
INGHILTERRA (4-2-3-1): Ramsadale; James, Maguire, Tomori, Trippier; Rice, Ward-Prowse; Sterling, Mount, Grealish; Abraham

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti