MOTOGP

MotoGP, test Valencia: per Quartararo primo tempo e caduta, a terra anche i fratelli Marquez  

Il francese è il più veloce a fine giornata, dopo però essere anche scivolato in curva 10. Dovizioso chiude 4°, Rossi 9°

  • A
  • A
  • A

Fabio Quartararo è il grande protagonista della prima giornata di test della MotoGP a Valencia. Il francese del Team Petronas Yamaha stampa infatti il tempo più rapido in 1:30.163, ma è anche vittima di una caduta in curva 10 che causa una bandiera rossa. Scivolano, senza conseguenze fisiche, anche i due fratelli Marc (5° a fine giornata) e Alex Marquez su Honda. Vinales 2° davanti a Morbidelli e Dovizioso, Valentino Rossi chiude 9°.

Continua il periodo di ottima forma di Fabio Quartararo, soprattutto a livello di velocità. Anche nella prima giornata di test a Valencia è proprio il francese del Team Petronas a chiudere davanti a tutti, con una moto che però presenta forse meno novità tecniche rispetto alla concorrenza. Rimane comunque un tempo di 1:30.163, lontano da tutti i colleghi Maverick Vinales a parte (il catalano chiude a +0.164, tutti gli altri rimediano almeno quattro decimi di divario). E il rookie dell'anno 2019 conclude la giornata con il sorriso, nonostante una caduta senza conseguenze in curva 10.

Lo stesso punto del tracciato levantino costa peraltro la caduta anche all'uomo più atteso del giorno. Si tratta di Alex Marquez, al debutto su una Honda di MotoGP ma che per questi test monta sulla LCR del 2019: il suo capitombolo non ha conseguenze dal punto di vista fisico, ma di fatto gli fa perdere la prima giornata di test conclusa al 23° e ultimo posto, con un distacco di +2.710 da Quartararo. Peraltro anche il fratello Marc Marquez, che condividerà con lui la Honda ufficiale nel 2020, finisce a terra in curva 13 riuscendo tuttavia a concludere con il quinto tempo e un distacco di +0.535 dal leader.

Giornata dalle due facce per la Ducati, che sulla Desmosedici prova un nuovo telaio, un nuovo motore ed elettronica aggiornata. A beneficiarne è il solo Andrea Dovizioso, 4° a +0.502, mentre Danilo Petrucci naufraga al 12° posto con un distacco di +1.270. Tante novità anche in casa Yamaha, a partire dal nuovo capotecnico Munoz che nel box di Valentino Rossi sostituirà Galbusera: il Dottore, in pista con una bocca dell'airbox tutta nuova e la scelta di montare la gomma media all'anteriore e la hard al posteriore, chiude 9° a +0.849, manifestando ottimismo per la nuova moto, il motore versione 2020 e anche la velocità di punta.

MOTOGP, TEST VALENCIA: DAY 1
1. Fabio Quartararo    (Petronas Yamaha)    1:30.163
2. Maverick Vinales    (Monster Yamaha) +0.164
3. Franco Morbidelli (Petronas Yamaha) +0.487
4. Andrea Dovizioso (Ducati Team) +0.502
5. Marc Marquez (Repsol Honda) +0.535
6. Joan Mir (Suzuki Ecstar) +0.648
7. Alex Rins (Suzuki Ecstar) +0.795
8. Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory) +0.811
9. Valentino Rossi (Monster Yamaha) +0.849
10. Jack Miller    (Pramac Ducati) +0.967
11. Cal Crutchlow (LCR Honda) +1.020
12. Danilo Petrucci (Ducati Team) +1.270
13. Iker Lecuona (Red Bull KTM) +1.482
14. Andrea Iannone (Factory Aprilia Gresini) +1.511
15. Tito Rabat    (Ducati Reale Avintia) +1.612
16. Aleix Espargaro    (Factory Aprilia Gresini) +1.652
17. Dani Pedrosa (KTM Test Rider) +1.700
18. Michele Pirro (Ducati Test Rider) +1.853
19. Karel Abraham    (Ducati Reale Avintia) +1.871
20. Bradley Smith (Aprilia Test Rider) +1.927
21. Brad Binder (Red Bull KTM Factory) +2.482
22. Stefan Bradl (Honda Test Rider) +2.670
23. Alex Marquez (LCR Honda) +2.710
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments