MOTOGP CATALOGNA

MotoGP, Morbidelli: "Vento fastidioso, problemi di grip". Bagnaia: "Si scivola molto"

I piloti in pista a Montmelò puntano il dito contro il grip, la speranza è che le condizioni possano migliorare nel corso del weekend

  • A
  • A
  • A

Grazie ad una super prestazione nella seconda sessione di libere Franco Morbidelli balza in testa alla classifica combinata dei tempi del GP di Catalogna. Per il pilota romano, reduce dal bis di Misano dal doppio volto, tanta soddisfazione per il risultato ottenuto a Barcellona: "Siamo partiti bene, già questa mattina eravamo abbastanza veloci e abbiamo fatto subito le modifiche giuste per migliorare nel pomeriggio".

"Con tutto questo vento è stata difficile, l'aria entra dentro il casco e ti dà fastidio. Ho fatto un errore stupido in curva 10 entrando al limite e sono scivolato, a parte questo sono contento. Grip? Abbastanza strano questo weekend, fondamentalmente non c'è e bisogna trovarlo. Tutti stanno facendo fatica, forse io ne ho avuto un po' meno degli altri" ha aggiunto Morbidelli.

Terzo tempo di giornata per il sudafricano Brad Binder che ha riportato la KTM ad alti livelli: "La seconda sessione di libere è stata molto positiva, al mattino invece ho trovato tanta difficoltà. Sembrava di guidare sul ghiaccio, dal punto di vista del grip è una pista molto instabile. Domani sarà importante fare un long run e scoprire come si comportano le gomme su una distanza più lunga e quando il grip diminuisce".

Vedi anche MotoGP Catalogna: fulmine Morbidelli in libere 2, Rossi nono Motogp MotoGP Catalogna: fulmine Morbidelli in libere 2, Rossi nono BAGNAIA: "GRIP TERRIBILE, SI SCIVOLA MOLTO"

Prestazione da dimenticare invece per Francesco Bagnaia che ha avuto tanto da ridire sul grip: "Penso di non aver mai trovato una pista con così poco grip, la gomma dietro scivolava anche dando il 10% di gas".

"Abbiamo provato diverse cose, ma nulla ci ha aiutato a migliorare la situazione. Il vento non ci ha aiutati, avevamo alzato un po' la moto e col vento ha fatto da vela. Mi sono preoccupato tanto, la ruota dietro non mi aiutava a fermarmi. Da domani le condizioni saranno migliori e le Ducati torneranno a fare il loro lavoro e torneremo davanti" ha concluso il pilota del team Pramac.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments