moto3

Moto3, Biaggi non fa sconti: licenziati i meccanici che hanno ostacolato Fernandez

In Moto3 Max Biaggi ha deciso di allontanare i due meccanici che ad Aragon avevano bloccato lo spagnolo durante le qualifiche

  • A
  • A
  • A
© Da video

Max Biaggi prende provvedimenti e, dopo il grave caso di Aragon, decide di dare il ben servito ai due meccanici che avevano ostacolato Adriàn Fernandez nel corso delle qualifiche della Moto3. Nessuno sconto da parte del team Sterilgarda Husqvarna Max Racing, che dopo aver incassato la sanzione da parte della federazione, ha voluto lanciare un chiaro messaggio ai suoi uomini e a tutto il paddock affinché gesti del genere possano restare isolati nel segno della sportività.

IL COMUNICATO DEL TEAM - Ad annunciare il licenziamento dei due meccanici è stata la stessa scuderia, che tramite un comunicato ha spiegato i motivi che hanno portato all'allontanamento dei due uomini. "In seguito all’ingiustificabile episodio, che ha visto protagonisti due componenti dello Sterilgarda Husqvarna Max Racing, durante le qualifiche del Gran Premio d’Aragona, comunichiamo di aver concluso anzitempo la collaborazione tra i soggetti interessati ed il nostro Team. Fin da subito ci siamo attivati per porgere le nostre scuse ad Adriàn Fernàndez ed al Team Tech3 KTM, ma abbiamo anche precisato che avremmo punito in modo incondizionato i responsabili di un tale gesto- si legge nella nota-. In questi anni di Mondiale il Max Racing Team, con l’appoggio dell’Husqvarna Motorcycles, della Sterilgarda Alimenti, di tutti gli altri sponsor ed insieme ad ogni componente del Team, in primis il nostro Team Owner, nonché sei volte Campione del Mondo Max Biaggi, ha ottenuto grandi risultati in pista. La passione, la dedizione ed il sacrificio, che ognuno dei soggetti appena citati ha messo in questi anni, ci hanno imposto di attuare una drastica azione, a tutela dell’immagine di ognuno dei soggetti interessati, a tutela dell’etica dello sport e dell’etica del Max Racing Team".

BIAGGI: "EPILOGO INEVITABILE" - Lo stesso Max Biaggi, team owner della scuderia, ha precisato: "Ho seguito e coordinato in prima persona la procedura di messa in mora dei due componenti del mio Team, responsabili dei fatti a danno del pilota Adrian Fernandez, del Team Tech3 KTM. Dopo aver chiesto in via ufficiale agli interessati i chiarimenti e le giustificazioni per quanto occorso, nel rispetto delle prescrizioni contrattuali, siamo giunti allo spiacevole, ma inevitabile epilogo. Come Team, riteniamo di dover separare completamente la nostra strada da chi si macchia di comportamenti antisportivi, oltre che contrari a norme e regolamenti. Un simile gesto non può e non deve restare impunito, né passare sotto silenzio. Il danno di immagine causatoci è incommensurabile”.

SANZIONE E LICENZIAMENTO - Per i due meccanici ormai ex Sterilgarda Husqvarna Max Racing piove sul bagnato. Il licenziamento, infatti, arriva a due settimane dal fattaccio che, nell'immediato post gara, aveva comunque portato una sanzione salatissima per i due. I commissari sportivi della MotoGP avevano infatti comminato una multa di 2.000 euro ai due meccanici che erano anche stati squalificati in vista dei GP d'Australia e Malesia dopo aver "pinzato" i freni della KTM di Adrian Fernandez che durante il Q2 di Aragon si stava accodando ad Ayumu Sasaki per prendere la scia in pista. Biaggi ha però tagliato la testa al toro, allontanando definitivamente i due protagonisti del gesto antisportivo in Spagna.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti