MOTOGP

Le pagelle del GP di Doha: Quartararo e le "altre" Ducati danno spettacolo

A Losail-2 deludono Mir, Bagnaia e Miller. Bene l'Aprilia, disastro Honda e Rossi

di
  • A
  • A
  • A

Seconda gara della MotoGP in Qatar e secondo successo per la Yamaha ufficiale, questa volta firmato Quartararo. La Ducati si conferma con due moto sul podio, ma stavolta sono tutte del team Pramac. Bene l'Aprilia, disastro Honda. E Rossi sprofonda nel baratro.

QUARTARARO 9 Dopo averle "prese" da Vinales nella prima gara, si ricorda di essere stato chiamato dalla Yamaha al posto della leggenda Rossi e corre una gara intelligente, con un finale in cui diventa imprendibile anche per i missili Ducati.

ZARCO 8 Zitto zitto si porta in testa al Mondiale. Gli manca il guizzo del fuoriclasse forse, ma l'intelligenza è quella di un due volte campione della Moto2. Se dovesse confermarsi anche a Portimao, allora sarebbe un candidato credibile per vincere il titolo.

MARTIN 8 C'è chi l'ha sparata grossa, paragonandolo a Marc Marquez o Jorge Lorenzo. Andiamoci piano. Lo spagnolo del team Pramac ha fatto una gran gara per essere un rookie, ma la strada è ancora lunga. Di sicuro quella intrapresa è giusta.

BAGNAIA-MILLER 5 Se ci sono due Ducati sul podio, una in testa al Mondiale, ma nessuna di queste è del team ufficiale, bisogna farsi delle domande. Per un motivo o per l'altro Bagnaia e Miller, commettono errori e ingenuità che nella MotoGP di oggi si pagano a caro prezzo. Urge un pronto riscatto.

Vedi anche MotoGP Doha: Quartararo beffa Zarco e la Ducati a Losail, male Rossi Motogp MotoGP Doha: Quartararo beffa Zarco e la Ducati a Losail, male Rossi VINALES 6,5 Commette un errore nel finale che gli costa il podio e forse anche la vittoria. Però, di sicuro, è un altro Maverick quello che si è presentato al via della stagione 2021. Serve, però, trovare una soluzione urgente a partenze sempre disastrose.

MIR 5 Due gare, zero podi. Dal campione del mondo ci si aspetta ben altro, anche su una pista non facile per la Suzuki. Fa a gomitate con Miller, perdendo tempo e lucidità. Resta velocissimo, ma adesso la pressione è diversa.

ALEIX ESPARGARO 7 Porta l'Aprilia per la seconda volta nella Top 10 e si dice convinto che a Noale non serva un altro top rider. Ma l'impressione è che con un pilota di livello superiore, si potrebbe fare ancora meglio. Aspettiamo con ansia il test di Dovizioso.

HONDA E KTM 4 Va bene l'assenza di Marc Marquez, ma vedere le Honda lottare per strappare al massimo qualche punticino è da allarme rosso. Non se la passa meglio la Ktm, che pure aveva chiuso il 2020 alla grande. Oliveira e Binder per ora corrono da comparse e Petrucci arranca nelle retrovie.

MORBIDELLI 5 Doppietta disastrosa per Franco in Qatar, dove si era presentato da vice campione del mondo e tra i papabili per strappare la corona a Mir. Non si capisce bene quale sia il problema, ma qualcosa che non va c'è se la Yamaha vince e lui non è mai protagonista.

ROSSI 4 Spiace vederlo così in difficoltà e purtroppo non è una novità nelle ultime stagioni. Nessuno ha il diritto di dirgli quando smettere, ma il rischio è che andando avanti di questo passo saranno gli altri a decidere per lui.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments