MOTOGP

Caccia ai punti pesanti per Vinales&Co a Losail: Marquez incombe!

di
  • A
  • A
  • A

A differenza della Formula Uno, che si prende subito una pausa di tre domeniche prima dell'appuntamento di Imola, la MotoGP e le sue sorelle minori sono già pronte al bis sulla pista di Losail. L'ultima occasione - per i suoi avversari - di approfittare dell'assenza di Marc Marquez: ad iniziare dalle coppie ufficiali Yamaha e Ducati. Senza dimenticare naturalmente il campione in carica Joan Mir. Il sei volte iridato della premier class intanto si "delizia" con bici e corsa.

"Amore e odio per la bici" e "Acqua fresca dopo la corsa".

Queste le... didascalie con le quali Marc ha accompagnato le immagini delle sue più recenti sessioni di allenamento in vista del rientro in gara attualmente programmato per il Gran Premio del Portogallo, terza tappa di una stagione che intanto- questo weekend - è di nuovo di scena a Losail, per il GP di Doha. I giorni di Stefan Bradl in sella alla Honda RC213V del Cannibale sono... contati, responso dei medici di MM93, permettendo, naturalmente... Undicesimo al traguardo domenica scorsa (davanti a Valentino Rossi), il collaudatore HRC tedesco non ha finito poi troppo distante dal ben più quotato Pol Espargarò: ottavo al suo debutto nel team ufficiale, subito alle spalle del fratello maggiore Aleix sulla alla promettente Aprilia RS-GP.  

Sono altri però i piloti che mettono nel mirino un exploit da "punti pesanti", che permetta loro di sfruttare fino in fondo l'assenza di Marquez. Ad iniziare da Maverick Vinales: un bis del successo di domenica scorsa darebbe allo spagnolo un bel vantaggio iniziale. Significhebbe fare già meglio del 2020 (un solo successo: a Misano-due) e lanciare un primo tentativo di fuga. Maverick però resta realista.

"Vincere la prima gara è stato fantastico, ma ancora piu' importante per me è stato il feeling che ho avuto con la moto. Questo è ciò di cui sono più felice. Sono stato in grado di lottare con altri piloti, che è ciò che tutti amiamo e che rende le corse emozionanti. Dobbiamo assicurarci di mantenere questa sensazione e migliorare ulteriormente, soprattutto all'inizio. Sappiamo che la nostra concorrenza non starà ferma: quindi anche noi spingeremo".

Il suo compagno di squadra Fabio Quartararo è per Vinales il cliente più difficile, insieme ai due ducatisti factory Bagnaia e Miller. In cerca di conferme Johann Zarco (brillante secondo... nella "prima" 2021), mentre Joan Mir (quarto domenica scorsa) sembra già sulla stessa linea di pensiero e di azione dello scorso anno: la solidità prima ancora dell'exploit. Losail-due è già una prova d'appello per il suo compagno di squadra nel team Susuki Ecstar Alex Rins, nonché per la coppia Yamaha Petronas Rossi-Morbidelli. Il "Dottore" ed il suo ex-allievo non si fanno troppe illusioni.

Valentino Rossi

"Dal primo GP ci aspettavamo di più, in gara ho faticato tanto, abbiamo sofferto con la gomma posteriore e il grip. Ma abbiamo comunque degli aspetti positivi da portarci dietro, la quarta posizione in qualifica è stato un ottimo risultato con il mio giro più veloce in assoluto sul circuito. Ora dobbiamo analizzare i dati raccolti durante questi giorni, cercare di risolvere i problemi e migliorare il feeling con la moto".

Franco Morbidelli

 "Qualcosa non andava nel nostro pacchetto, lo abbiamo visto sia dopo i test prestagionali sia dopo la gara. Nelle ore serali le cose si complicano molto rispetto agli altri momenti della giornata. Dobbiamo analizzare bene i dati per fare chiarezza. Spero di risolvere la situazione, altrimenti sarà un weekend difficile, in cui dovremo pensare a difenderci cercando di limitare i danni". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments