MANOVRE ROSSONERE

Milan, tanti nomi extracomunitari sul mercato: ma può davvero comprarli?

Kamada, Guler, Chukwueze, Loftus-Cheek... ma il limite massimo per la prossima stagione sarà di due extracomunitari da poter aggiungere alla rosa

  • A
  • A
  • A

Tante necessità sul mercato e tanti i nomi che in questi giorni gravitano in orbita Milan, che è a caccia di diverse pedine per rinforzare la rosa di Stefano Pioli. Ma tra i tanti nomi che circolano c'è spesso un denominatore comune che potrebbe complicare non poco le cose ai successori della coppia Maldini-Massara: Arda Guler (Turchia), Daichi Kamada (Giappone), Ruben Loftus-Cheek (Inghilterra), Samuel Chukwueze (Nigeria) sono tutti extracomunitari e quindi per regolamento i rossoneri non possono tesserarli tutti.

Vedi anche Milan in pressing su Florentino Luis: può arrivare per 30 milioni Milan Milan in pressing su Florentino Luis: può arrivare per 30 milioni
La Figc stabilisce infatti che chi nella scorsa stagione calcistica aveva più di due calciatori extracomunitari tesserati, nella prossima ne potrà tesserare un massimo di due. Uno senza nessun vincolo e un altro, ma solo a patto che uno degli extracomunitari già in rosa sia ceduto all'estero (cessione o scadenza contratto) o acquisisca cittadinanza europea.

Il Milan, avendo quattro calciatori extracomunitari in rosa al termine della scorsa stagione sportiva, potrà registrarne uno senza vincoli e un altro, a patto che uno tra Vasquez, Tomori, Krunic, Messias o Lazetic sia ceduto a titolo definitivo all'estero. In ogni caso, anche di più cessioni, il limite massimo per la prossima stagione rimane di due extracomunitari da poter aggiungere.

COME VANNO LE TRATTATIVE? - Uno degli indiziati a lasciare Milanello potrebbe essere Messias, che sulla destra il Diavolo pensa di sostituire con Samuel Chukwueze, classe '99 del Villarreal che potrebbe essere funzionale tanto in un 4-2-3-1 quanto in un 4-3-3. La società spagnola spara alto per il proprio giocatore, ma il contratto in scadenza nel giugno 2024 potrebbe essere un fattore non di poco conto. La cifra è sicuramente importante, tra i 25 e i 30 milioni, ma il Diavolo sembra pronto a sborsarla per attenuare le differenze fra trequarti destra e sinistra. 

Restando sulla trequarti continua a piacere e molto anche Arda Guler, ma oltre alla clausola (17,5 milioni) vengono richieste anche importanti commissioni alla firma e vista la grande concorrenza (il Real Madrid su tutte, ma anche Barcelona, Siviglia, Salisburgo e Lipsia sono sul giocatore) sarà fondamentale convincere il 18enne della bontà del progetto. 

A centrocampo la pista Loftus-Cheek del Chelsea che sembrava essersi raffreddata nelle ultime settimane rimane aperta, secondo La Gazzetta dello Sport Pioli lo vorrebbe a tutti i costi e ci sarebbe la volontà da entrambe le parti di celebrare un matrimonio per cui basterebbe un bonifico da 15-20 milioni.

Se arrivasse anche lui però si chiuderebbero le porte per Daichi Kamada, in uscita a parametro zero dall'Eintracht Francoforte. Il giapponese è l'ultimo (quasi) colpo della coppia Maldini-Massara e da settimane sembra a un passo dalla firma, il contratto di quattro anni a 3 milioni di ingaggio netti è pronto, ma la fumata bianca continua a slittare.

"KAMADA? NON È UNA STELLA, MA I MERCATI ASIATICI..." - "È un trequartista, o, come si dice oggi, ricopre il ruolo di sottopunta. Ha una buona struttura fisica, non un passo veloce, è dotato di una tecnica di rispetto. È un buon acquisto, arriva a parametro zero". Massimo Morales, ex vice di Giovanni Trapattoni che è rimasto a vivere in Germania e segue da vicino la Bundesliga, ha parlato così a Tuttosport di Daichi Kamada: Non è una stella, ma un innesto che potrà tornare utile al Milan. Servirà anche per attirare l’attenzione dei mercati asiatici, ad oggi però il giapponese non è un calciatore di primissima fascia". "Potrebbe forse fare il Krunic della situazione e agire da mezzala, però vediamo. Diciamo che sulla carta io gli preferirei De Ketelaere - ha aggiunto - È comunque uno da asse centrale, non lo vedo sicuramente come attaccante esterno". 

Vedi anche Milan, perso Thuram idea El Bilal Touré dell'Almeria. Ma i rossoneri smentiscono Milan Milan, perso Thuram idea El Bilal Touré dell'Almeria. Ma i rossoneri smentiscono

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti