MANOVRE ROSSONERE

Milan, è Jovic l’alternativa a Giroud

La situazione del francese è ancora bloccata, il serbo per il Real è un esubero. E occhio all’affare Kaio Jorge

  • A
  • A
  • A

Certi innamoramenti fanno giri immensi e poi ritornano. Come in ogni sessione di calciomercato da qualche stagione a questa parte, anche quest’anno il nome di Luka Jovic torna nei radar degli uomini mercato del Milan. L’attaccante serbo, 23 anni, è infatti rientrato (come Odriozola, che sarebbe il piano B sulla destra qualora non si trovasse un accordo con il Manchester United per Dalot) nei discorsi che i rossoneri stanno facendo con il Real Madrid per il rinnovo del prestito di Brahim Diaz e al momento rappresenta l’alternativa numero uno a Olivier Giroud.

L’esperto attaccante francese del Chelsea è l’uomo che Maldini e Massara hanno scelto come vice Ibrahimovic, l’intesa col giocatore è già stata raggiunta da tempo (pronto un biennale a circa 4 milioni a stagione), ma il Milan vuole chiudere solo a parametro zero e il rinnovo automatico esercitato dalla società londinese ha momentaneamente chiuso le porte al trasferimento del classe ’86.  Vedi anche Bakayoko, l’agente allo scoperto: “Di tutto per portarlo al Milan” Milan Bakayoko, l’agente allo scoperto: “Di tutto per portarlo al Milan”

Una situazione per ora bloccata che fa salire le quotazioni di Luka Jovic, già vicinissimo a vestirsi di rossonero nell’estate 2020, prima del rinnovo di Ibra. L’attaccante serbo è reduce da due stagioni non certo esaltanti, il Real Madrid lo considera un esubero ed intende cederlo, anche in prestito. La strada sembra quindi spianata, l’operazione potrebbe anche chiudersi in tempi relativamente brevi (si dovrebbe discutere della clausola per il riscatto), ma la prima scelta dei rossoneri per l’attacco resta Giroud e si attende un segnale da Londra.

La ricerca di rinforzi per l'attacco del Milan non si fermerà però a Giroud (o Jovic). La società vorrebbe investire su un giovane bomber, un attaccante da acquistare e valorizzare sotto l’ala di Zlatan Ibrahimovic, e la pista più calda al momento porta a Kaio Jorge, talento di proprietà del Santos. L’interesse dei rossoneri per il 19enne brasiliano è vivo e concreto, tanto che nei giorni scorsi c’è stato un incontro con gli intermediari del ragazzo: il suo contratto col Santos scade il 31 dicembre, il club brasiliano non vorrebbe perderlo a parametro zero e il Milan fiuta l’affare. Elliott avrebbe già dato il proprio assenso all’operazione, ma Maldini e Massara riflettono perché si tratterebbe comunque di un investimento importante (10 milioni + 10 di commissioni). Oltre alla concorrenza di Juventus e Napoli, inoltre, il Milan dovrà fare attenzione anche agli slot destinati ai giocatori extracomunitari: uno è già stato occupato da Tomori, bisogna decidere se occupare l’ultimo restante con l’attaccante brasiliano.

Vedi anche Milan, vicino il riscatto di Tonali: jolly Colombo Milan Milan, vicino il riscatto di Tonali: jolly Colombo

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments