Donadoni "Io al Milan? Le decisioni non spettano a me"

Il tecnico in cerca di squadra a Radio Sportiva: "Mi sono posto questa domanda..."

  • A
  • A
  • A

"Io al Milan? Mi sono posto questa domanda, ma le decisioni non spettano a me. Sono un allenatore che ha grande voglia di tornare, di stare sul campo e di ottenere dei risultati". Così Roberto Donadoni, in cerca di una panchina, ai microfoni di Radio Sportiva. "E' qualche anno che il Milan non ha ancora dato a pieno la sensazione di aver trovato la quadratura. La nuova proprietà qualche segnale positivo l'ha dato e ora ci si aspetta chiarezza, le persone in gamba ci sono".

Donadoni, senza panchina dall'estate 2018 quando venne esonerato dal Bologna nonostante la salvezza conquistata, ha parlato del valzer degli allenatori che sta animando il mercato estivo. "Conte? Se l'Inter ha fatto questa scelta vuol dire che ne è convinta - ha aggiunto -. L'Inter ha una potenzialità enorme, che si avvicina a quella della Juventus".

Sul possibile approdo di Sarri a Torino. "Dal punto di vista tecnico non vedo nessuna controindicazione. Dal punto di vista dell'immagine e caratteriale, è una sfida diversa da Allegri, ma i dirigenti della Juve sono ben coscienti di questo".

Complimenti a Mihajlovic per la straordinaria salvezza con il Bologna. "Ha fatto un ottimo lavoro, ha tirato fuori la squadra da una situazione complicata".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments