LA VICENDA

Rivolta a Marsiglia contro Greenwood, la Lazio prova a inserirsi 

Il sindaco della città francese e gli ultras si sono opposti con forza all'arrivo dell’attaccante inglese a causa del suo passato giudiziario: "trasferimento inconcepibile con i valori del club"

  • A
  • A
  • A

Sembra una storia impossibile, ma invece lo è. A volte non sono club, direttore sportivo, allenatore a scegliere i giocatori ma i tifosi... o meglio, a non sceglierli! Questo è quello che sta succedendo a Mason Greenwood. Il Marsiglia aveva trovato l'accordo con il Manchester United per portare il giocatore in Francia, ultimi dettagli da definire poi la brusca frenata. I tifosi non lo vogliono, si tratta di una vera e propria rivolta degli ultras marsigliesi che si oppongono all'arrivo dell'attaccante inglese. Un'opposizione che ha fatto riflettere il club francese, che ha visto schierarsi dalla parte dei tifosi anche il sindaco di Marsiglia Benoit Payan. A essere contentato è il passato di Greenwood, il giocatore inglese infatti è finito in carcere nel 2022 ed è stato escluso dalla squadra dopo le accuse di tentato stupro e aggressione nei confronti della fidanzata, accuse poi ritirate. L'attaccante dello United è poi stato scagionato nel 2023.

Vedi anche Marsiglia, ecco De Zerbi: "In Europa il prima possibile, la squadra cambierà molto" Calcio estero Marsiglia, ecco De Zerbi: "In Europa il prima possibile, la squadra cambierà molto"

Questo il comunicato ufficiale dei tifosi diretto alla società: "In un momento in cui le trattative per l’arrivo di Mason Greenwood sono annunciate sempre più accese, è necessario spiegare ancora una volta, e prima che il danno diventi irreversibile, perché questo trasferimento sembra inconcepibile alla luce dei valori mostrati dal club. Per molti di noi una linea rossa che danneggerebbe irrimediabilmente la passione che abbiamo", hanno scritto. Non è stato da meno il primo cittadino di Marsiglia, Benoit Payan, che ha rincarato la dose: “Ho visto come ha picchiato la moglie, dirò al presidente Longoria di non prenderlo”. Parole forti ma decise, tutti in posizione compatta per cercare di far cambiare idea alla società. A schierarsi a favore di Greenwood è il nuovo allenatore De Zerbi, che non ha dubbi: "Chi parla di vita privata senza sapere sbaglia. Greenwood è un campione". Come finirà? In questa situazione si sta provando a inserire la Lazio.

Il club francese aveva trovato un accordo con i Red Devils per 31 milioni più bonus, non sarà facile ripetere le stesse cifre ma la situazione complessa potrebbe favorire i biancocelesti. Lotito vuole reinserirsi nella trattativa alzando la proposta da 20 a 25 milioni, utilizzando proprio quei 5 milioni di euro di indennizzo che chiede al Besiktas per liberare Immobile. Non è detto che lo United sia disposto a trattare ma un tentativo va fatto, soprattutto ora. Inoltre il giocatore vorrebbe definire il suo futuro nel più breve tempo possibile e questo può giocare a favore di Lotito. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti