LAZIO

Lazio, Lotito: "Tudor me lo tengo. Kamada? Via i mercenari"

Il presidente biancoceleste blinda il tecnico e tuona contro il giapponese: "Mi sono stufato dei giocatori che pensano di poterci ricattare"

  • A
  • A
  • A

"Non me ne frega nulla di ciò che si dice. Sono tutte invenzioni messe in giro ad arte per mettere zizzania nel nostro rapporto. Stiamo costruendo insieme un nuovi ciclo, sappiamo cosa fare e stiamo lavorando". Dopo i tanti rumors degli ultimi giorni, il presidente della Lazio, Claudio Lotito, blinda Igor Tudor nel corso di un'intervista a Il Messaggero: "A me Tudor non ha palesato il suo presunto malessere. Non abbiamo motivo di cambiare allenatore. Klose? Ma di che stiamo parlando? Io ho Tudor e me lo tengo".

Vedi anche Tudor vuole rivoluzioni, Lotito può accontentarlo: regge il patto alla Lazio lazio Tudor vuole rivoluzioni, Lotito può accontentarlo: regge il patto alla Lazio Il numero uno biancoceleste ha parlato anche del caso Kamada, che lascerà Roma dopo una sola stagione, e non esitando a definire il giapponese un "mercenario" ha lanciato un messaggio a tutti coloro che dovranno trattare con lui: "Mi sono stufato dei giocatori che pensano di poterci ricattare. Noi vogliamo gente attaccata alla maglia, per la quale la Lazio sia un punto d’arrivo. Per Kamada ci chiedevano un rinnovo di un anno e un bonus di 2,5 milioni di euro alla firma. Ma qui chi pensa di poterci ricattare casca male. Manderemo via tutti i calciatori che si dovessero rivelare mercenari e ripartiremo da zero”, ha annunciato Lotito.

KAMADA IN PREMIER
Daichi Kamada si prepara a iniziare una nuova avventura in Premier. Dopo aver deciso di non far valere l'opzione triennale per restare alla Lazio, il giapponese ha raggiunto infatti un'intesa col Crystal Palace. Stando a Tuttosport, il club inglese gli ha proposto un triennale da 5 milioni a stagione e la firma ormai sarebbe imminente. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti