Juventus: Moutinho in prestito, poi Mandragora

Gundogan idea per giugno, il centrocampista del Genoa può arrivare subito

  • A
  • A
  • A

Tornata competitiva in campionato e in corsa su tre fronti, il 2016 della Juventus si preannuncia di altissimo livello. Allegri però ha chiesto alla società un rinforzo importante a centrocampo ed è lì che Marotta interverrà, per dare un cambio di qualità al trio Khedira-Pogba-Marchisio. I nomi nel mirino sono tre: Gundogan, Banega e Moutinho. Non sono previsti sconti sui cartellini e per questo le strategie della Juve saranno diverse.

Il sogno è Ilkay Gundogan del Borussia Dortmund, ma è anche il giocatore più complicato da portare a Vinovo. La società tedesca per lasciarlo partire chiede 30 milioni di euro e non ha intenzione di abbassare le pretese come dimostrato durante l'ultima estate. Una pista poco praticabile che con ogni probabilità rimanderà i discorsi a giugno. Poi c'è Banega, argentino del Siviglia con il contratto in scadenza. L'ex Valencia ha più volte dichiarato di voler proseguire la propria avventura in Andalusia ma i contatti per un rinnovo ancora non ci sono stati. In questa incertezza potrebbe inserirsi la Juventus.

Più battibile, invece, la strada che porta a Joao Moutinho del Monaco visto che il portoghese, anch'egli in scadenza a giugno, ha già messo in chiaro di non voler continuare la carriera nel Principato. La possibilità del 29enne di giocare sia da mediano che da regista lo illuminano come scelta ideale per il mercato di riparazione ponendolo in cima alla lista delle possibilità per rapporto qualità-prezzo. Potrebbe arrivare in prestito.

La Juventus, però, sta guardando anche al futuro. Se per Sensi, giovane regista del Cesena, c'è da registrare il sorpasso del Milan, su Mandragora del Genoa c'è stato uno scatto deciso di Marotta, convinto ad anticipare le mosse di alcuni club di Premier e Psg che si sono interessate. Altri nomi sono Lo Celso del Rosario Central e Carrascal del Millionarios.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments