Cristiano Ronaldo è della Juventus

In bianconero per 100 milioni di euro, firma fino al 2022

  • A
  • A
  • A

È ufficiale: Cristiano Ronaldo è un giocatore della Juventus. Sono arrivati i comunicati dei bianconeri e del Real Madrid. Il portoghese è costato 100 milioni di euro e ha firmato un contratto quadriennale fino al 30 giugno 2022. L'affare del secolo per la Vecchia Signora: cifre mostruose che si aggirano intorno ai 400 milioni tra cartellino, commissioni e ingaggio. Lo sbarco a Torino di CR7 è previsto per l'inizio della settimana prossima.

Sembrava impossibile e, invece, la Juventus ce l'ha fatta. Ha messo a segno quello che si può tranquillamente definire l'affare del secolo. Dieci luglio 2018 è una data storica. Euforia a Torino per l'ufficialità del portoghese, complimenti ad Andrea Agnelli, Beppe Marotta e Fabio Paratici che hanno strappato il sì del numero 7. Una trattativa lunga e difficile, una settimana per convincere il Real Madrid a privarsi del suo giocatore più forte. Accordo raggiunto a quota 100 milioni di euro e va da sé che il giocatore più pagato della storia bianconera e della Serie A. Cifre mostruose per un affare che si aggira sui 400 milioni di euro tra cartellino, commissioni e ingaggio con relative tasse.
 
Per la fumata bianca è stata decisiva la volontà proprio di Cristiano Ronaldo che era alla ricerca di una nuova sfida. Dai malumori con Perez e tutto l'ambiente Blancos, la tentazione bianconera nella testa del portoghese è nata dopo la finale di Champions League di Kiev e dopo l'inchino allo Stadium. Quella sera in cui, dopo aver alzato al cielo la quinta Champions League, aveva aperto all'addio. CR7 ha annusato la fine di un ciclo Real dopo 9 anni di trionfi e Agnelli, supportato dal procuratore Mendes, ha colto la palla al balzo. Ora Allegri ha un campionissimo in rosa che si unisce ad altri campioni: questa è la Juventus più forte di sempre. Adesso c'è solo una missione: oltre al campionato, bisogna conquistare la Champions. A Torino non si possono più nascondere.

Ora Cristiano Ronaldo è atteso a Torino all'inizio della settimana prossima dopo aver terminato le sua vacanze in Grecia a Costa Navarino, lì dove Agnelli lo ha raggiunto per dargli di persona il suo benvenuto. All'Allianz Stadium si lavora per la presentazione in grande stile, gli store sono pronti a vendere la maglia numero 7 del portoghese (Sì, Cuadadro gliel'ha ceduta...) e c'è da scommettere che saranno presi d'assalto. Cristiano Ronaldo è della Juventus.


LA RICOSTRUZIONE DELLA GIORNATA

Cristiano Ronaldo è atteso a Torino lunedì, il giorno dopo la finale Mondiale. Il portoghese quel giorno potrebbe svolgere le visite mediche ed essere presentato allo Juventus Stadium.

Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto l'accordo con la società Real Madrid Club De Fùtbol S.p.A. per l'acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Dos Santos Aveiro Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di € 100 milioni, pagabili in due esercizi, oltre il contributo di solidarietà previsto dal regolamento FIFA e oneri accessori per € 12 milioni.Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2022.

Sportitalia ha dato la notizia dell'avvenuto incontro tra Andrea Agnelli e Cristiano Ronaldo a Costa Navarino, isola che il presidente della Juve ha raggiunto a bordo di un elicottero. L'incontro è avvenuto per pranzo ed è durato dalle 13 alle 16. Agnelli ha lasciato il resort dove alloggia il fenomeno portoghese che a breve sarà ufficialmente un nuovo giocatore della Juve. 

Julen Lopetegui ha avuto una lunga conversazione telefonica con Cristiano Ronaldo per cercare di convincerlo a restare al Real Madrid, ma senza successo. Lo scrive il Mundo Deportivo. Il nuovo tecnico ed il giocatore hanno spiegato le rispettive posizioni, con molta chiarezza e franchezza, aggiunge il giornale sportivo spagnolo. Ma questo non è bastato a far cambiare idea a CR7. La telefonata non avrebbe prodotto alcun riavvicinamento tra il club ed il portoghese, che anzi ha confermato l'intenzione di lasciare Madrid. Lopeteguei ha quindi preso atto di dover cominciare a programmare la stagione senza Cristiano Ronaldo.

Tra i motivi che spingono CR7 lontano da Madrid ci sono anche i noti problemi col fisco spagnolo. E secondo As il portoghese dovrà saldare comunque una pendenza da 18,8 milioni di euro. Nel caso in cui non dovesse farlo, grazie a un accordo fiscale tra i due Paesi, la Spagna potrebbe decidere di "sequestrare", trattenere, parte dell'ingaggio che la Juventus verserà a Cristiano fino al raggiungimento dei 18,8 milioni pretesi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments