Chelsea, tentativo in extremis per Sarri: "Rimani"

I Blues provano a convincere il tecnico che però è già concentrato sulla nuova avventura alla Juventus

  • A
  • A
  • A

Mentre si attende ancora il via libera del Chelsea a Maurizio Sarri per passare alla Juventus, dall'Inghilterra rimbalza una voce clamorosa: il club di Roman Abramovich non intende rinunciare ai 6 milioni di euro che il tecnico chiede come buonuscita per i due anni di contratto rimanenti (e che i bianconeri non vogliono pagare) e non ha ancora sciolto le riserve sul suo successore, da qui un tentativo in extremis di trattenerlo. I Blues, riporta il Sun, hanno provato a convincere Sarri a restare un'altra stagione ma la richiesta è andata a vuoto perché sia lui che il suo staff sono ormai concentrati sulla prossima avventura sulla panchina della Juve e hanno voglia di ritornare in Italia.

Questo scenario spiegherebbe l'ulteriore rallentamento nella trattativa tra l'allenatore e il club: nonostante la mediazione di Ramadani, il giorno decisivo per il via libera continua ad essere rinviato e così anche l'annuncio del sostituto di Allegri. L'ex juventino è nella lista dei possibili successori di Sarri al Chelsea ma sembra volersi prendere un anno sabbatico, Lampard è il preferito dei tifosi ma non convince appieno mentre si è parlato addirittura di un Mourinho-ter. Una ulteriore matassa da sbrogliare e che si frappone tra Sarri e il suo ritorno in Italia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments