L'agente di Brozovic: "Clausola di 60 mln? C'è ma non basta da sola: Brozovic vuole stare all'Inter"

Il procuratore del centrocampista croato "tranquillizza" i tifosi nerazzurri

  • A
  • A
  • A

La clausola c'è e per alcuni è bassa: vale per l'estero ed è di "soli" 60 milioni. Cifra non certo esorbitante per Marcelo Brozovic, perno del centrocampo dell'Inter e della nazionale croata vice-campione del mondo, sicuramente oggetto dell'interesse di molti club europei. Spalletti lo ha rigenerato, la scelta di collocarlo davanti alla difesa in cabina di regia lo ha rilanciato e consacrato davanti al tifo interista. Prestazioni sempre di alto livello che hanno cementato un rapporto che solo fino a pochi mesi fa appariva invece piuttosto difficile.

Oggi Brozovic è un punto di riferimento imprescindibile per l'Inter. E l'Inter, di conseguenza, è diventata la sua casa che, clausola o non clausolo, non intende lasciare. A tal proposito sono state chiarificatrici le parole del procuratore del croato, l'agente Miroslav Bicanic, in un'intervista concessa al giornale croato Vecernji: "Il club nerazzurro gli ha dato la giusta importanza e Marcelo ora è diventato anche più maturo. Vive Milano come se fosse casa sua, non è lontana da Zagabria ed è inutile enfatizzare le voci che parlano di una sua possibile partenza. Se qualcuno tra i più grandi club del mondo è interessato a pagare la sua clausola rescissoria di 60mln, dovrà anche trovare l'accordo con lui. Ma ora è concentrato sulla lotta dell'Inter contro la Juventus per lo scudetto e vuole fare cose buone".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments