Perin, il Genoa tratta la cessione: "Contatti con la Juve"

Il ds Perinetti: "Contropartite tecniche? Sturaro ci interessa"

  • A
  • A
  • A

Primi approcci nella trattativa tra Genoa e Juve per Mattia Perin. Il giocatore ha già dato il suo via libera al trasferimento e ora tocca ai club trovare l'intesa. Accordo che potebbe arrivare in tempi brevi. "Ci sono le basi per aprire un discorso - ha spiegato il ds del Grifone Perinetti -. Con la Juve c'è un ottimo rapporto e abbiamo sempre trovato la soluzione in diversi affari, vedremo di trovarla anche stavolta". "Contropartite? Sturaro ci interessa", ha aggiunto.

"Partiamo dal presupposto che non è il Genoa a dover iniziare una trattativa, noi aspettiamo la Juventus", ha proseguito Perinetti, lasciando intuire di non voler fare la prima mossa. Sul piatto, del resto, c'è un'offerta ancora tutta da costruire e da valutare. A partire da eventuali contropartite tecniche da inserire nell'affare come Audero o Sturaro. "Audero lo conosco molto bene, è un ragazzo di grande prospettiva che io ho fatto esordire, a Venezia, nel mondo professionistico - ha spiegato il ds del Genoa -. Emil è un prospetto in cui la Juve e il sottoscritto credono tantissimo, ma è difficile sostituire un portiere dell'esperienza e del carisma di Perin con un giovane come Audero per l'immediato". "Per quanto riguarda invece Sturaro - ha aggiunto - Stefano è legato a Genova e al Genoa, noi l'abbiamo chiesto anche l'anno scorso e, se dipendesse da noi, lo prenderemmo anche al di fuori dell'affare Perin".

"Non ho paura ad andare a giocare in un grande club né a giocarmi il posto con un altro portiere forte. Sono arrivato ad un punto della mia carriera che voglio mettermi alla prova e vorrei uscire dalla "confort zone" che mi sono meritato qui al Genoa. Ora voglio mettermi in gioco e capire fino a dove posso spingermi". Così Mattia Perin ha parlato del proprio futuro durante il gala di beneficenza a favore dell'ospedale pediatrico Gaslini. "Io il nuovo Buffon? Non mi sento il nuovo Buffon ma lavoro per cercare di esserlo. Ovviamente la carriera di Gigi è irripetibile per la maggior parte dei portieri me compreso. Però avere lui come punto di riferimento è una cosa che ti fa migliorare per forza".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments