Real Madrid, uno tra Isco o James verrà ceduto

I quotidiani sportivi madrileni sicuri: in estate una cessione eccellente

Isco-James, LaPresse

Per la serie 'mettere il dito nella piaga'. Sia Marca che As picchiano duro sul momento delicato del Real Madrid. Sul banco degli imputati finiscono due pezzi da novanta della formazione di Zidane: si tratta di James Rodriguez e di Isco. Sia il colombiano che lo spagnolo stanno deludendo, e molto, in questa stagione: il Bernabeu li ha coperti di fischi durante la loro staffetta contro l'Atletico. In estate uno dei due farà le valigie.

La situazione più paradossale appare quella del colombiano. James, acquistato per 80 milioni dopo lo strepitoso Mondiale, era uno dei titolari fissi di Ancelotti, capace di trasformarlo in mezzala offensiva e di farlo rendere come Di Maria. In questa stagione è prima uscito dai radar, con Benitez che lo ha schierato per meno del 50% dei minuti giocati dal Real. Poi con Zidane non ha saputo dare alla squadra il giusto apporto nel momento di massima difficoltà, quando Bale e Benzema si sono fermati. Marca punta il dito contro la mancanza di "carattere, di mentalità vincente, di spirito di sacrificio". James è da tempo uno dei giocatori più desiderati dal Manchester United, ha un contratto fino al 2020 e una clausola da 500 milioni, ma un'offerta da 80 milioni potrebbe stravolgere il mercato invernale, con il Real che si butterebbe a capofitto su Hazard del Chelsea.

Simile il discorso di Isco, che va ricordato è un classe '92, acquistato nel 2013 per 27 milioni e a lungo inseguito anche dalla Juventus. Amato dal pubblico e apprezzato da tutto l'ambiente merengue, Isco ha però troppo spesso peccato di continuità: As sottolinea la mancanza di assist e gol. La sua valutazione è comunque cresciuta: per 40-45 milioni potrebbe partire, destinazione Premier League, con l'Arsenal in pole position.

TAGS:
Real madrid
Isco
James rodriguez