Formula E, l'Attack Mode e tutte le novità delle stagione 5

Tra dieci giorni in Arabia Saudita scatta il campionato delle monoposto elettriche

  • A
  • A
  • A

Tra dieci giorni scatterà la nuova stagione del campionato di Formula E, il quinto dedicato alle monoposto elettriche. Sabato 15 dicembre sul tracciato cittadino di Ad Diriyah, in Arabia Saudita, sfileranno le nuove macchine di Gen2, che permetteranno di disputare l'intera gara senza costringere i team a cambiare auto a metà corsa. Questo grazie a batterie più potenti e durature. La grande novità regolamentare, però, riguarda l'Attack Mode, ovvero la possibilità di usufruire, durante ogni E-Prix, di una spinta supplementare, che farà salire la potenza a 225 kw.

Monoposto di Gen2
Tutti i team avranno a disposizione monoposto identiche dal punto di vista estetico e aerodinamico, ma con la possibilità di sviluppare in proprio motore, cambio, sospensione posteriore e software.

Batterie di Gen2
Le nuove batterie disporranno di quasi il doppio della capacità, passando da 28kwh a 54 kwh, permettendo ai piloti di completare l'intera distanza di gara senza doversi fermare ai box per il cambio monoposto.

Aumento di potenza
La potenza in gara sale da 180 kw a 200 kw con un massimo di 250 kw durante prove libere e qualifiche.

Attack Mode

Inserito nel nuovo formato di gara, l'Attack Mode consentirà ai piloti di portare la potenza temporaneamente a 225 kw.

Fanboost

Confermato anche per la stagione 2018-2018 il Fanboost. Il pilota che otterrà più voti da parte degli spettatori potrà sfruttare un'extra potenza er 5" in gara.

Halo Led
Da quest'anno le monoposto saranno dotate della protezione per la testa del pilota. L'Halo comprenderà anche una serie di luci a Led che permetteranno agli spettatori di riconoscere le diverse modalità di potenza usate in quel momento. Le macchina in Attack Mode avranno luci blu, mentre il Fanboost sarà identificato dal rosso magenta (tra i 240 e i 250 kw. Nessun colore in configurazione standard (200 kw).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments