IL FUTURO

Formula E, l'elettrico attrae: Eindhoven e Città del Capo si candidano

Le due città avanzano la candidatura per la stagione 2021-2022, le monoposto elettriche pronte a nuove location

  • A
  • A
  • A

Lo spettacolo della Formula E, arrivata alla sesta stagione, attrae sempre più appassionati e non solo. Il campionato su auto elettriche, da sempre alla ricerca di nuove location, è pronto ad accogliere due nuovi E-Prix per la stagione 2021-22, l'ottava della competizione, che potrebbe presto vedere aumentare le tappe. Si tratta di Eindhoven e Città del Capo che, nelle scorse ore, hanno avanzato la candidatura per inserirsi in calendario.

Le ultime suggestioni parlano di due nuovi possibili E-Prix in programma per la stagione 2021-2022. All'ottava edizione del campionato potrebbero inserirsi infatti l'Olanda ed il Sud Africa rispettivamente con Eindhoven e Città del Capo. Dai Paesi Bassi a muoversi è stata l'organizzazione locale Formula E-indhoven che ha formalmente annunciato l'intenzione si ospitare la prima gara notturna di Formula E. Nel corso di una presentazione ai media, l'organizzazione ha svelato di essersi offerta per una tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E. In una regione nominata come la principale tecnologica europea, Eindhoven sarebbe pronta ad abbracciare una competizione che abbraccia al 100% i valori della comunità.

Tra gli obiettivi annunciati dalla città olandese, oltre a portare all'espansione dello spettacolo delle quattro ruote elettriche, c'è anche la volontà di far evolvere sempre più i valori di tecnologia e mobilità in tutto il paese. Tra le forze trainanti del progetto, che prevede anche l'organizzazione di una vasta gamma di attività e campagne complementari, Peter-Paul Laumans. L'imprenditore olandese ha annunciato che la tappa proposta sarà in notturna perché "Eindhoven è conosciuta come la Città delle Luci nei Paesi Bassi, quindi il nostro piano era di inventare qualcosa di unico e organizzare la prima gara notturna in assoluto in Formula E". Entusiasta anche il pilota olandese dell'Envision Virgin Racing Robert Frijns: "Eindhoven è la capitale tecnologica dei Paesi Bassi, quindi ha perfettamente senso farlo qui. C’è molto entusiasmo per la Formula 1 in Olanda, ma sarebbe bello avere anche una gara di Formula E".

Entusiasmo anche in Sud Africa per la candidatura avanzata da Città del Capo col circuito di Kyalami, già lo scorso anno disposto ad accogliere la Formula 1. Secondo Iain Banner, chairman dell'organizzazione E-Movement che ha proposto il progetto, quello di Città del Capo è tutt'altro che un'idea: "Stiamo esaminando la possibilità di portare la Formula E a Città del Capo e abbiamo condotto studi di fattibilità iniziali. Le discussioni sono state fin qui positive ed è incoraggiante inserirci nella lista delle città candidate per le stagioni future".

La competizione, caratterizzata dal ridotto impatto ambientale e per l'attenzione a tematiche come quella dei cambiamenti climatici, era già stata solleticata nella stagione 2017-2018: con un lancio-show per il campionato, Jean-Eric Vergne sfidò infatti un ghepardo in una gara di velocità sulla distanza di 100 metri. L'eventuale ingresso di Città del Capo in Formula E porterebbe a due gli E-Prix che si disputano nel continente africano dove, appena una settimana fa, Marrakech ha dato spettacolo nel circuito per le monoposto elettriche.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments