FORMULA UNO: CONTO ALLA ROVESCIA

Ritorno al futuro per le Rosse e le Frecce d'Argento: in pista la prossima settimana

Ferrari e Mercedes pronte ad approfittare della possibilità di tornare in pista per la prima volta dai test invernali di Barcellona

di
  • A
  • A
  • A

Il conto alla rovescia verso il Gran Premio d'Austria che darà il via al Mondiale di Formula Uno ha infranto la barriera dell'ultimo mese prima dello spegnimento del semaforo rosso ma c'è il via libera per consentire alle squadre di offrire ai propri piloti la possibilità di riprendere confidenza con quelle sensazioni che nessun programma di simulazione (per quanto realistico o sofisticato)  sarà mai in grado di restituire.

Mercedes e Ferrari sono pronte a riaccendere i motori (anzi le power units) delle proprie monoposto. Non però quelli della SF1000 realizzata a Maranello e della W11 prodotta a Brackley per il Mondiale al via con l'appuntamento "double-header" di Spielberg delle prime due domeniche di luglio. Le squadre iscritte al Mondiale hanno ottenuto la luce verde per tornare in pista per quelle che sono da considerarsi delle uscite di allenamento, diverse dai test prestagione che si sono conclusi a Barcellona alla fine di febbraio, quindici giorni prima del Gran Premio d'Australia che avrebbe dovuto dare il via alla stagione domenica 15 marzo. Il regolamento prevede infatti che, per questo tipo di uscite, possano essere utilizzate auto non più recenti di due stagioni (e pneumatici Pirelli "Academy"). Mercedes ha già annunciato il proprio programma di massima: Valtteri Bottas in pista a Silverstone martedì 9 giugno, Lewis Hamilton il giorno seguente: a disposizione del sei volte campione del mondo e del suo compagno di squadra finlandese la W9 che - nel 2018 appunto - ha vinto undici gran premi: tutti con Hamilton (a fine stagione per la quinta volta campione del mondo), mentre non suscita ricordi particolarmente gloriosi a Bottas, visto che il 2018 è stato l'unico anno nel quale Valtteri non è riuscito a salire sul gradino più alto del podio. nella sua militanza con le Frecce d'argento .... 

Programma ancora da definire per quanto riguarda la Ferrari, che dovrebbe comunque svolgere il proprio test sempre la prossima settimana e verosimilmente a Fiorano. Dove Charles Leclerc e Sebastian Vettel avranno l'opportunità di ritrovare gli automatismi di sempre alla guida della SF71H di due anni fa, quella che il quattro volte iridato tedesco (mentre Leclerc affrontava la stagione d'esordio con l'Alfa Romeo Sauber) ha portato cinque volte vittoriosa al traguardo, ma anche quella con la quale Kimi Raikkonen ha conquistato ad Austin il suo più recente successo nel Mondiale. Monoposto che il finlandese ha tra l'altro ricevuto in regalo dalla Ferrari alla fine di maggio!

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments