Ferrari, serve subito una reazione

Il GP di Monaco sarà la gara di ritorno, la Rossa deve rispondere al dominio Mercedes di Barcellona

di
  • A
  • A
  • A

Vinci 3-0 all'andata. Perdi 5-0 al ritorno. Il mostro dei film horror non muore mai. Ti giri e te lo ritrovi lì. Più incacchiato di prima. Il bello (o il brutto) arriva adesso. Urge una doppietta a Montecarlo senza se e senza ma, per poi continuare a parlare di questo mondiale. Perchè il rischio di oggi è quello di crollare un'altra volta nella spirale negativa. Concentrarsi sulle gomme nuove che favoriscono la Mercedes e non vederla più questa benedetta Mercedes. L'argomento gomme divide da sempre. Divideva quando non c'era il fornitore unico, divide ora.

Oggettivamente il cambiamento spagnolo è enorme, ben più degli 0,4 mm di battostrada. Ma questo è. E' un segno di debolezza politica della Ferrari? Di maggior lentezza nell'adeguarsi? Forse entrambe. Certo è che 27 secondi di distacco e 17 punti nel mondiale sono tanta roba. Il punto cruciale della stagione è questo. Montmelò è stata la partita di andata, Monaco sarà il ritorno. Un ko di affidabilità, una pericolosa confusione di fronte a una novità tecnica: così non vinci. Tocca a Maranello un colpo di coda, ora o mai più.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments