FORMULA 1

F1, dalla pista al virtuale: Hamilton & Co. si sfidano ai videogiochi

Una nuova serie di Gp Esports sostituirà le gare rinviate: in "pista" i piloti ufficiali

  • A
  • A
  • A

In attesa che il Mondiale di Formula 1 possa iniziare davvero (forse il 7 giugno in Azerbaigian), gli appassionati di motori si potranno consolare con una bella iniziativa virtuale. La F1 ha lanciato infatti una nuova serie di Gp virtuali Esports in cui le gare si svolgeranno al posto di tutte quelle rinviate.  Si comincia domenica 22 marzo col Gp del Bahrein. Poi sarà la volta di Vietnam (5 aprile), Cina (19 aprile), Olanda (3 maggio), Spagna (10 maggio) e Montecarlo (24 maggio). E in "pista", pronti a battagliare virtualmente in attesa che si riaccendano i motori, ci saranno i piloti ufficiali. Con le solite rivalità e qualche sportellata in più.

Vedi anche Coronavirus, F1: rinviati i GP di Spagna e Olanda, cancellato Montecarlo Formula 1 Coronavirus, F1: rinviati i GP di Spagna e Olanda, cancellato Montecarlo

Secondo quanto riporta Liberty Media, il Gp del Bahrein vedrà gli attuali piloti del Mondiale schierarsi virtualmente sulla griglia di partenza insieme a una serie di star che saranno annunciate a tempo debito. La prima gara virtuale sul circuito di Sakhir si svolgerà su 28 giri e sarà trasmessa sui canali ufficiali di Formula 1 YouTube, Twitch e Facebook. La durata dovrebbe essere di circa 90 minuti, a partire dalle 21, con le qualifiche poco prima prima del via.

Vedi anche F1, rimandato al 2022 il nuovo regolamento tecnico Formula 1 F1, rimandato al 2022 il nuovo regolamento tecnico

Per rendere tutto più avvincente e "realistico", gli organizzatori hanno pensato a tutto, compreso il differente livello di dimestichezza di ciascun driver coi videogiochi. Per avere gare equilibrate, le impostazioni saranno configurate in base alle rispettive abilità.  I meno "esperti", ad esempio, potranno beneficiare del controllo della trazione, mentre i danni alla monoposto in caso di incidenti saranno ridotti. Uno spettacolo virtuale per colmare il vuoto lasciato dal rinvio e dalle cancellazioni dei Gp dovuti all'emergenza coronavirus. Naturalmente a queste competizioni virtuali non verrà assegnato alcun punto valido per il campionato, ma tutto servirà solo a tenrvivo l'interesse per la Formula 1 e a far passare qualche ora di svago agli appassionati di motori in un momento molto complicato. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments