Verona, a Di Carmine il premio Sante Begali 2018/19

L'attaccante erede di Romulo nel premio dedicato al grande capitano gialloblù. A Sacchetti il premio "Gli indimenticabili"

  • A
  • A
  • A

Antonio Di Carmine ha vinto la decima edizione del premio Sante Begali, dedicato al grande capitano del Verona (220 partite dal 1949 al 1962 senza espulsione), riservato ai giocatori gialloblù che si contraddistinguono per Fair Play in campo. L'attaccante infatti non ha rimediato nessuna espulsione e neppure una ammonizione nelle 24 partite disputate tra Serie B e Coppa Italia. Premio "Gli indimenticabili" a Luigi Sacchetti.

Il premio è stato istituito da Piergiorgio Begali, figlio di Sante, dopo la scomparsa del padre, protagonista anche della prima storica promozione del Verona in Serie A nel 1957 e mai squalificato in maglia gialloblù della quale è diventato bandiera anche dopo il ritiro. Di Carmine è stato premiato nella categoria "Fair PlaY nella sede dell'Hellas alla presenza di Piergiorgio Begali e di Osvaldo Bagnoli, allenatore dello storico sucdetto del 1984 e grande amico di Sante Begali. Il premio "Gli indimenticabili", riservato a chi ha fatto la storia del Verona, è invece andato a Luigi Sacchetti, cinque stagioni in gialloblù compresa quella del campionato di Serie A vinto.

IL PALMARES Fair Play
2010 Pensalfini, 2011 e 2012 Rafael, 2013 Sgrigna, 2014 Agostini, 2015 Benussi, 2016 Siligardi, 2017 Bessa, 2018 Romulo, 2019 Di Carmine

Gli indimenticabili
 2011 Basiliani, 2012 Savoia, 2013 Bergamaschi, 2014 Sirena, 2015 Ciccio Mascetti, 2016 Davide Pellegrini, 2017 Bagnoli, 2018 Maddé, 2019 Sacchetti

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments