Serie B, colpo Benevento a Perugia

Bucchi passa 4-2 a Perugia ed è terzo in classifica insieme al Palermo. Bene anche il Cittadella

  • A
  • A
  • A

Il Benevento batte il Perugia 4-2 nella 32.a giornata di Serie B e aggancia il Palermo al terzo posto. Primo tempo emozionante con i gol di Viola su rigore, Han, Sadiq, Caldirola e Coda. Nella ripresa segna ancora Viola dal dischetto. Il Carpi non è più ultimo, battuto 2-1 il Padova con Concas e Arrighini, mentre il Foggia è in zona playout con l'1-0 sullo Spezia firmato Iemmello. Il Cittadella è in zona playoff con il 4-0 sul Livorno.

Perugia-Benevento 2-4
Primi 20 minuti di partita in cui le squadre giocano a ritmi vorticosi, regalando emozioni e spettacolo. All'8' primo momento importante della gara, Sgarbi tocca il pallone con la mano in area, Viola mette il rigore all'angolino per il vantaggio del Benevento. Si riparte e il Perugia pareggia immediatamente al 9' con Han che ribadisce in porta un tiro di Verre respinto corto da Montipò. L'attaccante nord coreano è ancora protagonista al 13' quando di tacco da calcio d'angolo trova Sadiq che ribalta il punteggio, ma il vantaggio dura ancora poco perché al 18' Caldirola butta sotto la traversa un pallone rimasto in area piccola davanti a Gabriel. Seconda parte di frazione che trascorre con più equilibrio, al 44' poi Coda avvia un'azione da sinistra, pallone a Ricci che restituisce al proprio numero 9 che dal limite gira ancora alle spalle di Gabriel. Nella ripresa il Benevento mantiene il controllo del pallone e cerca il quarto gol più di quanto il Perugia non provi a pareggiare ancora la partita. Atteggiamento premiato al 72' quello della squadra di Bucchi, Gyomber mette giù in area Bonaiuto e Viola festeggia ancora dagli 11 metri, mettendo due gol tra le squadre. Nel finale il Perugia ci prova a riaprire la gara, ma Montipò non deve parare mai, nonostante tanti palloni gli scorrano davanti agli occhi in area di rigore. Benevento terzo insieme al Palermo.

Cittadella-Livorno 4-0
Il Cittadella vince senza affanni contro un Livorno che resta in zona playout, raggiunto anche dal Foggia. La squadra di Venturato, invece, entra nella zona playoff della classifica. Gara che si anima al 20' quando Schenetti colpisce il palo su un pallone perso con leggerezza da Dainelli. Cittadella che spinge e passa al 38', bella azione da destra, Settembrini con il tacco trova Finotto che arriva in corsa e segna la rete del vantaggio. Il Livorno si fa vedere in avanti con la traversa di Di Gennaro, ma a inizio ripresa resta in 10, con Porcino che al 50' prende il giallo, prosegue nelle proteste e viene espulso. Toscani che crollano e incassano due gol in un minuto: Schenetti raddoppia al 56', al 57' ecco la terza rete di Moncini che fa doppietta su rigore al 78'.

Carpi-Padova 2-1
Il Carpi si prende tre punti fondamentali al Cabassi contro il Padova e sorpassa la squadra di Centurioni che ora è da sola sul fondo della classifica. Il pomeriggio inizia però in maniera complicata per il Carpi che al 12' deve rincorrere per il gol segnato in diagonale dall'ex di giornata Mbakogu che poco dopo va vicino al raddoppio. Padova che prima dell'intervallo subisce il pari, con il tiro di prima di Concas che al 42' sbatte due volte sulla traversa battendo Minelli. Nella ripresa gli ospiti spingono, ma Piscitelli tiene il risultato sul pareggio e al 78' Arrighini ribalta la partita con una conclusione precisa sul primo palo. Per il Carpi ci sono festa e speranza, per il Padova la sensazione di essere quasi arrivati al capolinea delle speranze salvezza.

Foggia-Spezia 1-0
Pietro Iemmello si lascia alle spalle un periodo complicato, torna a segnare e regala una vittoria molto importante al Foggia in casa contro lo Spezia. L'ex Sassuolo decide la sfida all'84', con un tocco a porta vuota sul secondo palo, finalizzando il cross di Gerbo. Foggia che aggancia a 30 punti il Livorno e il Venezia in zona playout. Partita che fa fatica a prendere ritmo nel primo tempo, padroni di casa pericolosi nel finale con Kragl e Mazzeo. Anche nella ripresa solo il finale è vivace, Leali manda il pallone sulla traversa e Okereke si vede annullare un gol per una dubbia posizione di fuorigioco. Alla fine risolve Iemmello e tutto lo Zaccheria può liberare la propria gioia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments