TERZA GIORNATA

Serie B: l’Entella passa di rigore, Perugia fermato in casa

Liguri a punteggio pieno grazie al penalty di Mancosu al 94', la formazione di Oddo costretta allo 0-0 contro la Juve Stabia, vincono Ascoli, Chievo e Cittadella

  • A
  • A
  • A

La terza giornata di Serie B vede l’Entella confermarsi in testa alla classifica a punteggio pieno grazie al rigore messo a segno al 94’ da Mancosu che vale l’1-0 contro il Frosinone. Stop casalingo invece per il Perugia, fermato 0-0 dalla Juve Stabia, rimasta in 10 nel finale per l’espulsione di Mallamo. Torna alla vittoria l’Ascoli, che ha la meglio contro il Livorno grazie a Gerbo e Ninkovic. Primo successo stagionale per Chievo (2-0 a Venezia) e Cittadella (2-0 al Trapani).

ENTELLA-FROSINONE 1-0
L’Entella balza provvisoriamente in testa alla classifica in maniera solitaria grazie al calcio di rigore trasformato da Mancosu che piega il Frosinone al 94’. Ingenuo il fallo di Salvi con il quale stende Crimi nella propria area. I liguri, che dominano sostanzialmente per tutto il match, avevano rischiato fortemente di andare sotto sempre su rigore, ma Contini aveva parato il penalty di Ciano all’inizio della ripresa. La Virtus, quindi, ottiene il suo terzo successo consecutivo ed è a punteggio pieno.

PERUGIA-JUVE STABIA 0-0
Non riesce invece a rimanere capolista il Perugia, costretto a un brusco e inaspettato stop casalingo contro la Juve Stabia. Gli umbri vengono trascinanti inizialmente dalle buone sortite offensive di Fernandes, ma rischiano grosso nel primo tempo quando Sgarbi e poi Vicario salvano la difesa dei padroni di casa sempre sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La formazione di Oddo prova a bucare la retroguardia avversaria per tutta la ripresa ma neanche la superiorità numerica nel finale (espulso Mallamo) le permette di ottenere la terza vittoria di fila.

ASCOLI-LIVORNO 2-0
Torna al successo l’Ascoli dopo la sconfitta sul campo del Frosinone. I marchigiani si portano in vantaggio al Del Duca al 43’ con un sinistro in controbalzo di Gerbo che risolve l'offensiva bianconera dalle parti di Zima. Ardemagni nel secondo tempo spara alto da ottima posizione ma, in pieno recupero, i padroni di casa chiudono definitivamente la gara grazie a Nikola Ninkovic con un tocco sottomisura. L’Ascoli prende fiato e si porta a 6 punti. Livorno sempre più fanalino di coda a quota zero.

CITTADELLA-TRAPANI 2-0
Prima vittoria stagionale per il Cittadella, che riesce a stendere il Trapani nel secondo tempo. Celar riesce a sbloccare il risultato pochissimi secondi dopo l’inizio della ripresa: è bravo Luppi a liberarsi al cross dalla destra ed è altrettanto puntuale l’inserimento dell'attaccante granata, che di testa batte Dini. Sfuma poco più tardi il raddoppio quando Dini ipnotizza Iori dagli 11 metri per un fallo causato proprio dal portiere dei siciliani. Il 2-0 arriva in ogni caso al 68’ con Diaw, bravo a superare l’estremo difensore avversario.

VENEZIA-CHIEVO 0-2
Il derby veneto viene subito indirizzato al 4’, quando Aramu viene espulso direttamente per un fallo di reazione a palla lontana su Esposito a centrocampo, sul quale l’arbitro Ros non ha dubbi. Il Chievo, in superiorità numerica, passa al 44’: Meggiorini approfitta di un clamoroso liscio di Cremonesi, Giaccherini controlla e pesca il destro vincente. Il match va in discesa per i gialloblù, che arrotondano il risultato al 64’ con Djordjevic (secondo gol consecutivo per lui) sull’assist dalla destra di Dickmann. Meggiorini si divora il tris poco dopo allungandosi il pallone davanti a Lezzerini, dopo averlo aggirato, e mancando il tap-in, ma il Penzo viene comunque espugnato.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments