Serie B: il Benevento adesso è 3°

Prima vittoria di Colantuono con il Bari, Spezia di misura sul Cesena

  • A
  • A
  • A

Il Benevento si regala una notte da terzo in classifca grazie al sonoro 4-0 sul Brescia. Brutta sconfitta per la Virtus Entella, che a Terni cade sotto i colpi di Avenatti e Palombi. Torna a sorridere il Bari, che supera 2-0 il Carpi, mentre cade ancora il Cesena, battuto 1-0 a La Spezia. 1-1 tra Latina e Salernitana, mentre basta il gol di D'Angelo all'Avellino per superare il Pisa. 1-1 anche tra Pro Vercelli e Vicenza.

Un Benevento da urlo. La squadra di Baroni sale al terzo posto grazie ai 4 gol rifilati al Brescia. Padrone del campo, lo stregone passa con l'inserimento vincente di Chibsah al 35' del primo tempo. Il Brescia va all'intervallo sotto di un gol e di due uomini, viste le espulsioni di Sbrissa e Torregrossa. Nella ripresa i padroni di casa chiudono i conti e dilagano con Falco, Puscas e l'autorete di Calabresi. Crollo verticale della Virtus Entella, surclassata dalla Ternana al Liberati. Alla squadra di Carbone è sufficiente un minuto per trovare il vantaggio con Palombi. I liguri spingono, sfiorano la rete del pari ma a colpire sono ancora i neroverdi. Avenatti di testa, la specialità della casa, scrive 2-0 al 27'. Nella ripresa i ritmi si abbassano, anche a causa del campo, reso molto pesante dalla pioggia. A 20 minuti dalla fine chiude la partita ancora il bomber uruguaiano Felipe Avenatti, con il definitivo 3-0.

Prima vittoria per Colantuono sulla panchina del Bari. Dopo 45 minuti abbastanza noiosi, la ripresa viene inaugurata dal preciso destro di Basha, che si insacca nell'angolo basso della porta difesa da Colombi. Il Carpi non reagisce e allora il Bari colpisce ancora. Matteo fedele, protagonista la settimana scorsa di un incredibile autogol, si fa perdonare segnando nella porta giusta il colpo del ko. Non riesce a rialzarsi il Cesena di Camplone, battuto a La Spezia di misura. Decide l'incontro l'eurogol di Sciaudone, che al 65' rompe gli equilibri. 3 punti fondamentali per l'Avellino, vittorioso su un Pisa in crisi di risultati. Al Partenio decide la zampata di capitan D'Angelo a un quarto d'ora dalla fine.

Due pareggi, entrambi per 1-1, a Latina e a Vercelli. I laziali si fanno raggiungere nel finale dal solito Coda, dopo essere andati in vantaggio con Scaglia a inizio secondo tempo. La Pro torna a segnare dopo 3 match a secco, ma non può gioire per un successo. Al gol di Emmanuello risponde il centravanti montenegrino Rajcevic. Per la squadra di Bisoli si tratta di un punto d'oro nella corsa salvezza.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments