SAMPDORIA

Gli scenari del dopo Ferrero: i tifosi sognano il ritorno di Vialli

La società blucerchiata è alle prese con l'arresto del presidente e il futuro è tutto da definire

  • A
  • A
  • A

L'arresto del presidente Massimo Ferrero ha sconvolto l'ambiente blucerchiato, nonostante la Sampdoria sia estranea ai fatti. Della gestione quotidiana e ordinaria del club si occuperà Alberto Bosco, direttore operativo, ma non sarà sufficiente, visto che le dimissioni di Ferrero hanno fatto decadere il consiglio d'amministrazione della società. Si aprono così molti scenari e suggestioni per l'incerto futuro blucerchiato.

La prospettiva più gradita dai tifosi è quella che porta a una delle bandiere più importanti della storia della Samp: Gianluca Vialli, uno degli eroi dello scudetto del 1991, che già aveva provato a rilevare il club nel 2019 insieme all'uomo d'affari statunitense James Dinan. Il magnate avrebbe dato di nuovo la sua disponibilità ad affiancare Vialli nel tentativo di acquistare la Sampdoria.

Le altre possibilità portano a una cordata di imprenditori italiani, il cui uomo immagine sarebbe l'ex calciatore del Milan Alessandro Costacurta, un fondo di stanza a Dubai e un altro vecchio nome che circola quando si parla di Samp, quello di Gabriele Volpi, che nello scorso febbraio ha ceduto lo Spezia e attualmente è a capo della Pro Recco Pallanuoto. I tifosi, in ogni caso, oltre a Vialli, sognano anche un clamoroso ritorno di Edoardo Garrone, l'ex presidente. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti