ANCORA GUERRA

Napoli, De Laurentiis ci ha riprovato: niente Supercoppa italiana con la Juve

Il presidente del Napoli ha avanzato l'ipotesi di non giocare la sfida in programma mercoledì a Reggio Emilia. La Lega: "E' stata una provocazione"

  • A
  • A
  • A

Dopo aver vinto la sua battaglia per il recupero della sfida di campionato contro la Juve, grazie all'appoggio del Coni, il Napoli ha provato a entrare a gamba testa anche sulla Supercoppa italiana. Aurelio de Laurentiis, forte del successo davanti al Collegio di Garanzia dello Sport, ha avanzato la proposta di non giocare la sfida in programma mercoledì 20 gennaio sempre contro bianconeri. Motivo? A livello economico le entrate sarebbero decisamente più basse rispetto al passato, il calendario risulta già congestionato, oltre al fatto che Reggio Emilia, sede della partita, si trova in una regione ad alto rischio Covid-19.

Vedi anche Juventus-Napoli si giocherà: il Collegio di Garanzia accoglie il ricorso azzurro juventus Juventus-Napoli si giocherà: il Collegio di Garanzia accoglie il ricorso azzurro Nel dettaglio, i club guadagnerebbero "solo" 2,6 milioni di euro contro i 5,8 milioni dell'edizione 2019 in Arabia Saudita. Colpa dell'assenza di pubblico e della mancanza dell'obolo versato dalla città/paese ospitante. Con il "rischio", di dover pagare anche un premio ai giocatori da parte della società vincitrice. Per questo AdL vorrebbe rimandare la Supercoppa a fine stagione, quando la situazione sanitaria sarà migliore (forse) e si potrebbe giocare più in sicurezza, magari con un po' di pubblico sugli spalti se non proprio all'estero.

L'ipotesi, pare avanzata una decina di giorni fa, è stata però rimandata al mittente dalla Lega di Serie A e così Juve-Napoli, salvo clamorose decisioni dell'ultima ora, si giocherà regolarmente. In attesa, poi, di capire quando verrà rimesso in calendario il recupero della partita di ottobre.

DE SIERVO: "E' STATA UNA PROVOCAZIONE, SI GIOCHERA'"
"Ci sarà la Supercoppa italiana, è stato solo un fuoco di paglia". Così l'amministratore delegato della Serie A, Luigi De Siervo, ha commentato le voci sulla richiesta, da parte del patron del Napoli Aurelio de Laurentiis, di rinviare la sfida di Supercoppa italiana tra Juventus e Napoli in programma il 20 gennaio prossimo. "C'è stata questa provocazione ma il calendario e il campionato sono cose sacre, si tratta di impegni che verranno rispettati", ha sottolineato.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments