TEMPO REALE

Tutto Milan Live - Solo palestra per Balotelli

Intanto Montolivo avvisa la squadra: "Il Napoli sarà la nostra prova del 9"

  • A
  • A
  • A

Balotelli no. Al massimo in panchina. E, di conseguenza, niente azzurro di Conte. Il Milan si prepara per la delicatissima sfida al Napoli, a San Siro, e Mihajlovic progetta il 4-3-1-2 con scelte obbligate in difesa: De Sciglio e Antonelli laterali, Ely-Zapata centrali. A metà campo riecco Kucka con Montolivo e Bertolacci; poi Bonaventura alle spalle di Bacca e Luiz Adriano.

Seduta di allenamento mattutina per i giocatori rossoneri a Milanello. Una seduta iniziata con riscaldamento con conduzione di palla e poi proseguita con esercitazioni tattiche. Alex e Zapata hanno lavorato in gruppo con la squadra, dopo i rispettivi lavori di scarico di mercoledì e di ieri. Per Balotelli e Honda lavoro personalizzato in palestra.

Intervistato dal Corriere della Sport, Riccardo Montolivo ha spiegato il suo momento al Milan. Dopo l'infortunio, si è ripreso il posto da titolare: "Ho passato un'estate non facile. A livello mediatico c'era grande scetticismo nei miei confronti. È stata una grande soddisfazione. Il ruolo? Sia io che Mihajlovic siamo stati sempre d'accordo che posso dare di più davanti alla difesa. Del resto è stato Mihajlovic a collaudarmi nella Fiorentina e lo devo ringraziare per l'eternità perché lui mi ha tutelato quando, non volendo rinnovare il contratto, la società mi voleva escludere dal progetto tecnico. Ma Mihajlovic si è opposto a questa decisione perché credeva in me. Un altro allenatore senza il suo carattere e la sua personalità non l'avrebbe fatto. Che Milan vedremo contro il Napoli? Una squadra che non deve e non può più sbagliare. Anche perchè non abbiamo più alibi, dobbiamo reagire. Questa per noi è e deve essere la prova del 9".

Dopo Boateng, che ieri ha lavorato per la prima volta a Milanello con la squadra di Sinisa Mihajlovic, anche Emanuelson potrebbe tornare ad allenarsi alla corte del serbo. Lo riporta il Corriere della Sera: rimasto senza squadra, l'olandese ha chiesto di potersi allenare con il Milan.

"Sono molto contento di essere arrivato al Milan, una grande squadra. E' un grande passo per la mia carriera. Sono venuto qui con la speranza di contribuire al raggiungimento degli obiettivi della squadra", lo ha detto Carlos Bacca attaccante del Milan arrivato questa estate dal Siviglia a 'As Colombia'. "Mihajlovic - ha aggiunto - è un tecnico molto esigente che vuole vedere sempre il massimo sia in allenamento che in partita". Anche la panchina durante la gara con il Genoa non sembra preoccuparlo: "Sono decisioni dell'allenatore e poi in attacco c'e' grande concorrenza. Il Milan ha grandi attaccanti e bisogna essere al 100% per essere titolari". Tra i 'rivali' per la maglia da titolare anche Balotelli. "E' un attaccante che sta dando il suo contributo alla squadra. Speriamo continui su questa strada", ha raccontato Bacca.

Ancora allenamento personalizzato per Mario Balotelli. L'attaccante, alle prese con un affatticamento muscolare, lavorerà a parte anche domani: sabato sarà la giornata decisiva per stabilire se il 45 rossonero sarà a disposizione di Mihajlovic per il big match col Napoli. Differenziato anche per Zapata, Honda non ha preso parte alla seduta per un attacco febbrile.

Mihajlovic può sorridere. In vista della gara contro il Napoli, a cui non potranno prendere parte Mexes per infortunio e Romagnoli per squalifica, il tecnico serbo recupera Alex. Possibile il suo impiego da titolare al fianco di Zapata. E' stato il Milan a comunicare ufficialmente il ritorno in gruppo del centrale brasiliano.

Luca Antonelli, a Milan Channel, ha parlato della gara di domenica contro il Napoli e degli obiettivi personali: "Speriamo che arrivi il mio undicesimo gol in carriera in campionato. Sono una grande squadra e dobbiamo temerli tutti, ma anche loro dovranno avere paura di noi. Abbiamo un allenatore e uno staff tecnico molto preparati, per questa ragione sono sicuro che faremo una grande prestazione. Noi ci stiamo allenando tutti al massimo, qualsiasi giocatore faccia gol va molto bene. Dovremo guardare partita dopo partita, cercare di vincere quanti più match possibile e poi vedere a Natale dove saremo. Nazionale? Indossare la maglia azzurra è il sogno di ogni calciatore, giocare l'Europeo sarebbe veramente il massimo. Tutto dipenderà, però, da ciò che riuscirò a fare con il Milan".

Secondo quanto si apprende da Milannews, Philippe Mexes non sarà disponibile per la gara di domenica sera contro il Napoli. Il francese sta ancora recuperando da un trauma distorsivo al medio tarsico. Per Mihajlovic si va dunque verso la coppia obbligata di difensori centrali Ely-Zapata, vista anche la squalifica di Romagnoli.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments