SLITTA IL RIENTRO

Milan, Ibrahimovic cauto: "Non faccio Superman, non rischio un lungo stop per una partita"

Lo svedese ha un problema al tendine: "Voglio essere in forma tutta la stagione, non affretto i tempi"

  • A
  • A
  • A

L'Allianz Stadium con ogni probabilità sembra destinato a restare un tabù per Zlatan Ibrahimovic, uno dei due stadi in Italia in cui lo svedese non ha mai segnato. Ibra ha saltato la trasferta di Liverpool in Champions League per infortunio e contro la Juventus non è detto che possa rientrare: "Vedremo giorno per giorno, ho un problema al tendine e non voglio rischiare conseguenze gravi per giocare una partita" ha ammesso lo svedese.

"Voglio pensare che non sono Superman - ha continuato Ibrahimovic a pochi giorni dal big match in casa della Juventus -, anche se il mio problema è che lavoro troppo e mi piace soffrire. Non voglio rischiare conseguenze a lungo termine, voglio essere in forma per tutta la stagione e non rischio di saltare tante sfide per giocarne una come ho fatto l'anno scorso. Stavolta ascolterò il mio fisico".

Ibrahimovic ha commentato anche la sconfitta del suo Milan a Liverpool al ritorno in Champions League dopo più di sette anni: "Per molti era la prima volta in questa competizione, ma ora hanno capito di cosa si tratta e di cosa serve per giocarci. Hanno capito tutto, ora sanno cosa vuol dire sfidare i migliori d'Europa e del mondo, che ritmo c'è, la qualità. Io aspetto di giocare in Champions a San Siro con il pubblico, quella sarà vera adrenalina".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments