IL CASO

Milan, Ibra salta anche l’Atletico: ma la Svezia lo convoca comunque

Stessa sorte per Paulo Dybala, ko con la Samp ma convocato da Scaloni

  • A
  • A
  • A

Il grande ritorno del Milan in Champions League a San Siro senza Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante svedese ha lasciato il centro sportivo di Milanello prima dell'inizio dell'allenamento, chiaro segnale che salterà anche la sfida con l’Atletico Madrid. Finora per lo svedese, reduce dall’operazione al ginocchio subita in estate, soltanto una manciata di minuti (con gol) contro la Lazio: le sue condizioni sono in miglioramento, ma ancora non gli permettono di ritornare nella lista dei convocati.

Almeno in quella di Pioli, perché in quella di Janne Andersson, ct della Svezia, il nome di Ibra compare eccome e fa parte della lista di giocatori che affronterà le due sfide contro Kosovo e Grecia, valide entrambe per le qualificazioni ai prossimi Mondiali.

"Ho deciso di convocarlo perché credo e spero possa essere coinvolto e contribuire alla causa. Sta recuperando da un infortunio, ma sta anche progredendo giorno dopo giorno e noi sarà con noi quando ci riuniremo la prossima settimana", ha detto il ct Janne Andersson, che oltre al 39enne rossonero ha convocato anche altri tre giocatori che militano in Serie A: Albin Ekdal (Sampdoria), Dejan Kulusevski (Juventus) e Mattias Svanberg (Bologna).

Un fatto diciamo curioso, di sicuro sorprendete, ma non certo isolato perché anche Paulo Dybala, finito ko durante il match con la Samp e uscito in lacrime dal campo, è stato inserito nell'elenco dei 30 calciatori chiamati dal commissario tecnico dell'Argentina, Lionel Scaloni, per le sfide che vedranno impegnata l'Albiceleste contro Paraguay, Uruguay e Perù in programma dall'8 al 15 ottobre e valide per il girone sudamericano di qualificazione al Mondiale in Qatar.

Vedi anche Juventus, Dybala e Morata ko: "Rientreranno entrambi dopo la sosta" juventus Juventus, Dybala e Morata ko: "Rientreranno entrambi dopo la sosta"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments