SASSUOLO-LAZIO 1-2

Serie A, Sassuolo-Lazio 1-2: Caicedo stende i neroverdi al 91'

Immobile e l'ecuadoriano trascinano i biancocelesti: a De Zerbi non basta Caputo, quinta vittoria di fila per Inzaghi

  • A
  • A
  • A

Un gol di Caicedo, al 91', regala alla Lazio tre punti pesantissimi in casa del Sassuolo. A Reggio Emilia finisce 2-1 per i biancocelesti, che passano in vantaggio con Immobile al 34' ma vengono raggiunti da Caputo, sugli sviluppi di un corner, prima della fine del primo tempo (45'). La squadra di Inzaghi insiste nel finale e grazie all'ecuadoriano centra la quinta vittoria consecutiva in campionato.

LA PARTITA
Non finisce più la corsa della Lazio, che si conferma al terzo posto in classifica grazie al quinto successo di fila in campionato. L'uomo del giorno è Felipe Caicedo, che con una zampata al 91' spezza la resistenza del Sassuolo e manda i titoli di coda di un match che per i biancocelesti inizia bene ma poi diventa parecchio complicato, in particolar modo nella ripresa. La squadra di Inzaghi aggredisce forte nella prima parte e, grazie al dominio nella zona centrale del campo, riesce con semplicità ad arrivare negli ultimi 20 metri. Il vantaggio, firmato Immobile, scocca al minuto 34 con un servizio di Correa per il centravanti azzurro, che calcia con il destro cogliendo impreparato Consigli.

La Lazio, in totale controllo del match, pochi secondi prima del riposo subisce però il pareggio di Caputo, che appoggia in rete una spizzata di Peluso in occasione di un calcio d'angolo (45'). Un episodio che riporta in equilibrio la partita e dà un nuovo volto al secondo tempo, quando il Sassuolo è bravo ad alzare il baricentro e a reggere il confronto in quasi ogni zona del campo. I biancocelesti, in difficoltà per quasi mezz'ora, riescono a cambiare ritmo nel finale ma non trovano lo spazio giusto per tentare di superare Consigli. Fino al minuto 91, quando Luis Alberto - in assoluto il più continuo per tutto il corso della gara - trova Caicedo a centro area: l'ecuadoriano si gira sul destro e infila all'angolino un pallone che conferma la Lazio alle spalle soltanto di Juventus e Inter. 

 

LE PAGELLE

Caicedo 7,5 - Entra per l'assalto finale e risponde con un gol di estrema importanza per i biancocelesti. Quando tocca a lui, risponde sempre presente. 

Immobile 6,5 - Sale a quota 15 in campionato in sole 13 presenze. L'anno scorso le reti totali furono le stesse... nell'intera annata. Continua il momento magico. 

Milinkovic 5,5 - Troppo lento quando ha la palla tra i piedi, non riesce a incidere anche quando ha spazio. E' un po' distratto anche in fase difensiva.

Luis Alberto 7,5 - Ispirato sin dall'inizio, quando impegna Consigli prima di iniziare a ispirare i compagni. Letali i suoi movimenti tra le linee.

Caputo 6,5 - La Lazio concede pochissimo ed è bravo a sfruttare l'unica chance. Sono sei le reti in campionato.

Consigli 4,5 - Grave l'errore che permette alla Lazio di sbloccare la partita. Poi è bravo a tornare subito sicuro e concentrato, ma nel finale è nuovamente beffato.
 

IL TABELLINO

SASSUOLO-LAZIO 1-2
Sassuolo (4-3-3):
Consigli 4,5; Toljan 5,5, Romagna 5,5, Marlon 5, Peluso 5,5; Locatelli 6 (30' st Bourabia 6), Duncan 6,5, Magnanelli 6; Djuricic 5,5 (24' st Kyriakoupoulos 6), Caputo 6,5, Boga 5,5 (43' st Raspadori sv). 
A disp.: Russo, Muldur, Tripaldelli, Traorè, Mazzitelli, Obiang. All.: De Zerbi 6
Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Patric 6, Luiz Felipe 6 (5' st Bastos 6), Acerbi 6; Lazzari 6,5, Milinkovic 5,5, Leiva 6, Luis Alberto 7,5, Lulic 6 (5' st Lukaku 6); Correa 6,5 (34' st Caicedo 7,5), Immobile 6,5.
A disp.: Proto, Guerrieri, Vavro, Parolo, Cataldi, A. Anderson, Jony, Adekanye. All.: Inzaghi 6,5
Arbitro: Chiffi
Marcatori: 34' Immobile (L), 45' Caputo (S), 46' st Caicedo (L)
Ammoniti: Peluso (S); Lulic, Luiz Felipe, Bastos (L)
Espulsi: -

 

LE STATISTICHE
Questa è solo la seconda stagione di Serie A in cui la Lazio segna almeno 30 gol dopo le prime 13 partite disputate (33 reti nel 2017/18).
La Lazio ha vinto cinque partite di fila in Serie A per la prima volta da ottobre 2017.
La Lazio ha segnato almeno due gol in otto partite di fila campionato, eguagliando il suo record nella competizione stabilito nel 1936/37.
Nessuna squadra ha segnato più gol al Sassuolo in Serie A rispetto alla Lazio (30 reti in 13 sfide).
Ciro Immobile ha eguagliato in 13 presenze il suo bottino di gol registrato nello scorso campionato (15 reti in 36 partite).
Immobile ha trovato il gol per otto presenze di fila in Serie A: dal 1994/95 il record per un giocatore della Lazio era sei di fila di Alen Boksic.
Ciro Immobile ha raggiunto Tommaso Rocchi al 3º posto dei migliori marcatori della Lazio in Serie A (82 reti).
Ciro Immobile (114) ha superato Antonio Cassano e Nicola Amoruso (113 entrambi) per gol in Serie A.
Luis Alberto è, con Kevin De Bruyne del Manchester City, il giocatore che ha servito più assist in questa stagione nei cinque maggiori campionati europei (nove).
Cinque dei sei gol di Francesco Caputo in questo campionato sono arrivati al Mapei Stadium.
Nessun giocatore del Sassuolo ha preso parte attiva a più reti di Francesco Caputo (nove) in questo campionato.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments