LA POLEMICA

Lazio, Lotito: "Ce la giocheremo con tutti". Immobile: "La Lazio è casa mia"

Il presidente biancoceleste alla presentazione della nuova maglia: "Parleremo come sempre coi fatti"

  • A
  • A
  • A

"Se qualcuno fischia questa sera significa che qualcosa di buono abbiamo fatto". Si è aperto così il discorso del presidente della Lazio, Claudio Lotito, sul palco di Piazza del Popolo, a Roma, durante la presentazione della maglia della nuova stagione biancoceleste, davanti a circa cinquemila persone. "Se siamo qui siamo per portare avanti un percorso di crescita legato non solo ai risultati, la nostra forza siete voi - ha continuato -. Mizuno è un valore aggiunto, un marchio mondiale che per la prima volta dopo anni ha scelto un partner del mondo calcistico e ha scelto la Lazio".

Poi conclude: "Contrariamente ai nostri detrattori la Lazio è un punto di partenza, non di arrivo. La vostra passione darà sempre lustro al club che sarà il futuro del calcio a Roma. Noi vogliamo parlare con i fatti che testimonieranno che abbiamo portato avanti un percorso che tutti aspettano".

"Stiamo allestendo una squadra che sarà in grado di giocarsela alla pari con tutti" ha poi aggiunto Lotito a margine dell'evento, parlando della rosa che consegnerà a Maurizio Sarri nella prossima stagione.

Non mancano anche le parole di Ciro Immobile dal palco. "A nome mio e dei miei compagni, daremo tutto in mezzo al campo - ha detto il centravanti -. Vi faremo divertire, vi voglio vedere sempre con questo entusiasmo. Saremo i primi a dare tutto per trascinarvi. Partiamo domani per il ritiro, siamo carichi. Ci prepariamo per una stagione importante, insieme lotteremo per questa maglia".

Chiude con una dichiarazione d'amore ai colori biancocelesti: "Indipendentemente dalla città da dove vengo, la Lazio è casa mia. Ho tatuata la maglia sul cuore. La porto in campo come una fascia che ha più di 100 anni di storia. Ne vado orgoglioso".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti