PARMA-LAZIO 0-2

La Lazio rovina il ritorno di D'Aversa e avvisa la Roma: 2-0 al Parma

Luis Alberto e Caicedo piegano nella ripresa gli emiliani, continuando la rincorsa alla zona Champions

di
  • A
  • A
  • A

La Lazio si prende tre punti importanti per continuare la rincorsa alla zona Champions League con un successo che fa morale anche in vista del derby di venerdì sera. Al "Tardini" la squadra di Inzaghi piega per 2-0 il Parma del rientrante D'Aversa. Decisivo è il secondo tempo, quando arrivano le reti di Luis Alberto al 10' e Caicedo al 22'., che valgono il secondo successo di fila dopo un periodo delicato. Roma avvertita.

LA PARTITA
La Lazio parte forte, ma i primi tiri in porta sono firmati Parma, con soprattutto Sohm che spreca da ottima posizione. Il gioco, comunque, resta in mano ai biancocelesti, che si fanno vedere dalle parti di Sepe con una bella combinazione Immobile-Caicedo, senza però centrare lo specchio. Una supremazia sterile perché poco prima della mezz'ora sono gli emiliani a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa di Cornelius fermato da Reina con un intervento quasi miracoloso. E' la scintilla che sembra accendere la partita perché poco dopo Sepe non è da meno su Caicedo, che dall'altezza del dischetto vede respinto il suo tiro a botta sicura, e poi i crociati sprecano un contropiede ghiotto. Il botta e risposta diventa un monologo laziale, complice anche l'infortunio di Valenti, con un rasoterra di Marusic e le zuccate di Radu e Caicedo, che non hanno fortuna. Sono questi gli ultimi squilli che portano all'intervallo.

La Lazio sa che non può permettersi altre frenate e anche a inizio ripresa preme sull'acceleratore, creando due clamorose occasioni con Immobile (esterno della rete dopo aver saltato Sepe) e Acerbi (zampata fuori a porta vuota). Sono comunque il preludio al gol di Luis Alberto, che al decimo insacca con un rasoterra facile facile su bella imbeccata di Lazzari. Poco dopo lo stesso spagnolo manca il colpo del ko, ma il Parma non sembra in grado di cogliere l'occasione e, anzi, incassa il secondo gol. Milinkovic-Savic chiude un bello scambio con Immobile, scavalca Sepe e offre a Caicedo il più facile dei palloni da depositare in rete. A questo punto Inzaghi pensa al derby con la Roma e fa rifiatare Lucas Leiva e Caicedo (ma anche Marusic e Lazzari) senza comunque correre grossi rischi. Perché il Parma, alla quinta sconfitta consecutiva, ha bisogno di fiducia, rinforzi e soprattutto di ritrovare il feeling con il gol.

LA CRONACA DEL MATCH

LE PAGELLE
Ricci 6
Debutta in Serie A entrando a inizio ripresa e non sfigura nonostante la giornata difficile
Bruno Alves 5,5 Non è in grande forma e forse inizia a pagare il peso del tempo che passa
Gervinho 5,5 Infortuni e voci di mercato pesano sulle sue volate, ma resta l'unico in grado di far svoltare il Parma
Lazzari 7 Non delude mai, una certezza soprattutto per i compagni, che si vedono sfornare palloni sempre invitanti
Luis Alberto 6,5 Al terzo gol nelle ultime cinque partite dimostra di non essere solo un grande assistman anche in una giornata meno brillante
Caicedo 7 Si vede che è più in palla di Immobile e per una volta è lui a trascinare l'attacco per il compleanno della Lazio

IL TABELLINO
Parma-Lazio 0-2
Parma (4-3-3)
: Sepe 6,5; Busi 5,5, Osorio 6 (1' st Ricci 6), Bruno Alves 5,5, Valenti 6 (34' Balogh) 6; Sohm 5,5 (30' st Mihaila 6), Brugman 5,5 (18' st Inglese 6), Hernani 5,5; Kurtic 5,5, Cornelius 5,5, Gervinho 5,5. A disp.: Colombi, Rinaldi, Pezzella, Dezi, Camara, Cyprien, Sprocati, Brunetta. All.: D’Aversa.
Lazio (3-5-2): Reina 7; Luiz Felipe 6,5, Acerbi 6, Radu 6; Lazzari 7 (39' st Patric sv), Milinkovic 6,5, Leiva 6 (26' st Cataldi 6), Luis Alberto 6,5 (19' st Akpa Akpro 6), Marusic 5,5 (39' st D. Anderson sv); Immobile 6, Caicedo 7 (26' st Pereira 6). A disp.: Alia, Furlanetto, Patric, Hoedt, Armini, Parolo,, Escalante, Muriqi, Moro. All.: Inzaghi.
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 10' st Luis Alberto, 22' st Caicedo (L)
Ammoniti: Busi, Brugman, Hernani, Balogh (P), Akpa Akpro (L)

LE STATISTICHE OPTA
• Il Parma non ha segnato in nessuna delle ultime sei gare casalinghe di campionato: l’ultima squadra non neopromossa a secco per sei partite interne di fila in Serie A è stata l’Inter, nel maggio 1977.
• Il Parma ha perso ciascuna delle ultime otto sfide di Serie A contro la Lazio, eguagliando la sua serie più lunga di sconfitte contro una singola avversaria nella competizione (v Roma, tra il 2005 e il 2010).
• La Lazio ha ottenuto due successi consecutivi in Serie A per la prima volta dallo scorso novembre.
• La Lazio ha perso solo una delle ultime sette trasferte di Serie A (4V, 2N), dopo aver ottenuto la sconfitta in cinque delle precedenti nove gare esterne nella competizione (3V, 1N).
• La Lazio è imbattuta nelle ultime 16 partite di Serie A disputate alle 15.00 (12V, 4N); l’ultimo ko risale al settembre 2019 contro la SPAL.
• Terzo gol per Luis Alberto in Serie A contro il Parma; contro nessuna squadra conta più gol nel massimo campionato.
• Manuel Lazzari ha fornito un assist in tre delle sue quattro presenze in Serie A contro il Parma.
• Felipe Caicedo è andato a segno in due gare consecutive in Serie A per la quinta volta, dopo esserci riuscito lo scorso novembre.
• Sergej Milinković-Savić ha preso parte a cinque degli ultimi sette gol della Lazio in trasferta in questa Serie A; quattro assist, un gol.
• 100ª presenza nel massimo campionato per Lucas Leiva: il centrocampista della Lazio è il quarto giocatore con almeno 100 gare disputate sia in Serie A che in Premier League dal 2012/13 ad oggi, dopo Aleksandar Kolarov, Paul Pogba e Roberto Pereyra.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments