Inzaghi aggiusta il motore: "Tocca a me alzare i giri della mia Ferrari"

Il tecnico della Lazio presenta la sfida con la Samp riprendeno la metafora del patron Lotito

Inzaghi aggiusta il motore: "Tocca a me alzare i giri della mia Ferrari"

"Penso che quelle del presidente e del ds siano state belle parole anche se non ne avevo bisogno perché la loro vicinanza me la testimoniano quotidianamente. Sono qua da 20 anni, conosco bene l'ambiente dove lavoro. La battuta sulla Ferrari? Sarà mia premura far andare sempre la squadra a pieni giri". Così Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida interna con la Sampdoria, riferendosi alle parole di Lotito e tare nella conferenza di ieri in cui gli è stata ribadita piena fiducia.

Gara, quella coi blucerchiati, che arriva dopo una settimana di ritiro: "Per questo - ha precisato l'allenatore biancoceleste - in settimana insieme alla società abbiamo condiviso questo ritiro. Non è stato per punire, ma per fare un'analisi, stare piu' insieme, ci siamo focalizzati sulle cose che non sono andate nelle ultime due partite. Siamo a -1 dalla Champions, abbiamo passato il turno in Europa. Siamo ambiziosi. Ma la Champions non deve essere un'ossessione, veniamo da due quinti posti, due anni fa in coppa ne andavano tre, a poche giornate dalla fine eravamo quarti. Conosciamo i nostri obiettivi, dobbiamo vivere tutto piu' tranquillamente. Non deve essere un alibi, per questo siamo stati insieme in settimana".

TAGS:
Lazio
Samp
Inzaghi
Serie A

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X