Luca Fusi a 4-4-2: "Higuain a Napoli? Ci sarà indifferenza nei suoi confronti"

L'ex giocatore di Juve e azzurri: "La squadra di Sarri deve giocarsela con la testa sgombra, in passato troppe volte è stata condizionata dalla pressione"

Luca Fusi a 4-4-2: "Higuain a Napoli? Ci sarà indifferenza nei suoi confronti"

Domenica c'è Napoli-Juve e Luca Fusi, ex di entrambe le squadra e attualmente allenatore della Berretti del Santarcangelo, presenta così una sfida fondamentale soprattutto per gli azzurri: "Il Napoli per battere la Juve deve giocare e fare la sua partita, troppe volte è stato condizionato dalla posizione in classifica e dalla pressione di poter vincere il campionato - dice a 4-4-2, su Sportmediaset.it -. Ora che non ha più quel pensiero, può giocarsela con la testa sgombra".

Higuain domenica tornerà per la prima volta a Napoli, con cui l'addio non è stato troppo sereno: "Sicuramente sarà un ritorno importante per lui ma penso che il pubblico napoletano sia ormai maturo e che ci sarà indifferenza per il giocatore - dice Fusi -. Penso che l’indifferenza sia la cosa più brutta per un giocatore, i tifosi napoletani vogliono dimenticare, ormai Higuain appartiene al passato e loro vogliono pensare solo al futuro della propria squadra".

Juve-Napoli è da sempre una sfida caldissima: "Per il tifoso del Napoli battere la Juve è sempre motivo di grande soddisfazione perché è una rivalsa nei confronti del Nord in generale. Battere la Juve è sempre una grande emozione per i napoletani. Per la Juve invece è un po’ diverso, battere il Napoli ha lo stesso significato di battere il Milan o l’Inter. Non c’è differenza per la Juventus, deve vincere e basta".

Il tecnico parla poi della sua esperienza da giocatore: "I trofei a cui sono più legato? Quelli col Napoli perché lì ho vissuto tutto da protagonisti mentre a Torino ero uno dei tanti. A Napoli ero quasi sempre in campo, li ho sentiti più miei quei successi. La Coppa Uefa vinta a Stoccarda, con tantissimi tifosi azzurri, è stata bellissima. Un giocatore del Napoli in cui mi rivedo? Spero siano più bravi di me quelli di oggi. A Napoli ci sono giocatori forti che possono far tornare il Napoli a vincere qualcosa di importante".

Spazio poi a un confronto tra Allegri e Sarri: "Sono due bravissimi allenatori, Allegri vince da anni e non è mai facile vincere. Sarri fa giocare benissimo la squadra, il Napoli diverte il pubblico e i tifosi sostengono con piacere la squadra. Chi più vicino a un’altra panchina l’anno prossimo? Forse Allegri, se non dovesse vincere la Champions, potrebbe pensare a qualche altra avventura. Sarri credo che voglia restare a Napoli per provare a vincere".

TAGS:
Calcio
442
Juve
Napoli
Luca fusi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X