Juve, la "stagione vera" comincia con Howedes, Pjaca e il problema Dybala

Allegri ha sempre detto che l'anno sarebbe cambiato "dopo gli spareggi Mondiali": è il momento di accelerare ma la Joya deve ritrovarsi

  • A
  • A
  • A

La Juve non ha più tempo da perdere. Il treno scudetto è partito e il vagone bianconero è ancora in leggero ritardo. Massimiliano Allegri lo dice da diverse settimane: "La nostra stagione inizierà dopo gli spareggi Mondiali". E il momento, a partire dalla sfida di Marassi di domenica alle 15 con la Samp, è arrivato. Nove partite da qui a Natale (6 di campionato, 2 di Champions e una di Coppa Italia) non consentono né soste né cali di tensione. Anzi, con una sfida ogni quattro giorni, servirà accelerare. Per questo sono importanti i recuperi di Höwedes (ormai pronto), di Pjaca (giocherà con la Primavera ma si allena regolarmente con il gruppo) e di Pjanic (probabilmente in campo mercoledì contro il Barcellona). Almeno uno tra Mandzukic e Cuadrado, invece, a Marassi andrà precauzionalmente in panchina. Allegri, insomma, può sorridere. Anche se un problema, in realtà, potrebbe essere alle porte.

Paulo Dybala, oggi, è un piccolo caso. Nelle prime sei giornate di campionato la Joya aveva incantato segnando dieci gol: pensare che potesse mantenere quella media sarebbe stato esercizio di pura follia (era da 59 anni che un attaccante non arrivava in doppia cifra dopo le prime sei giornate), ma al di là dei numeri sono le sue prestazioni ad aver destato preoccupazione. Anche nell'ultima partita disputata con l'Argentina (65' contro la Nigeria) ha deluso: lento, impreciso, mai pericoloso sotto porta. La controfigura rispetto al calciatore ammirato fino alla sosta per le Nazionali del 2 ottobre. Adesso serve altro, altrimenti non è escluso che Allegri adotti anche con Paulo quanto fatto con Higuain, tenuto in panchina per due partite consecutive per consentirgli di liberarsi mentalmente e di recuperare la forma fisica. Anche Dybala non ha più tempo da perdere.

Vittoria per 3-0 della Juventus nell'amichevole-partitella disputata oggi contro l'OltrepoVoghera, formazione di Serie D. Doppietta per Gonzalo Higuain e gol di Marchisio: all'amichevole non hanno preso parte i calciatori impegnati con le nazionali, tornati tutti a Vinovo ad eccezione di Bentancur, che potra' godere di due giorni di riposo.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments