juve-atletico 0-4

Amichevoli, Juventus-Atletico Madrid 0-4: un super Morata travolge Allegri

Il grande ex realizza una tripletta e stende i bianconeri. In gol anche Cunha, con Szczesny che para un rigore a Joao Felix sullo 0-1

  • A
  • A
  • A

Si chiude con una pesante sconfitta il precampionato della Juventus: a Torino, l'Atletico Madrid domina e vince 4-0. Mattatore del match è il grande ex Alvaro Morata, che segna tre gol: al 10' con un sinistro preciso e angolato, al 43' in contropiede e al 62' di testa su calcio di punizione. Nel mezzo, Szczesny para anche un rigore a Joao Felix (40'), poi nel recupero Cunha (91') insacca da pochi passi e completa la festa dei Colchoneros.

Il precampionato della Juventus si chiude nel peggiore dei modi: con un pesantissimo ko per 4-0 a Torino contro l'Atletico Madrid, che domina dall'inizio alla fine. Il match si sblocca subito: al 10', Joao Felix serve in verticale il grande ex Alvaro Morata, che batte Szczesny in uscita con un perfetto diagonale sinistro. I Colchoneros legittimano il vantaggio e sfiorano il raddoppio: serve un miracolo del polacco per togliere dall'incrocio il destro dal limite di Koke, poi il portiere dei bianconeri evita anche lo 0-2 parando un calcio di rigore a Joao Felix provocato da un fallo di mano di Alex Sandro. Al 43', arriva però inevitabilmente lo 0-2: Morata vince il duello fisico a centrocampo con Bonucci, si invola sulla destra e poi con una finta elude il pressing di Bremer, battendo nuovamente Szczesny di sinistro.

Nella ripresa, Allegri ricomincia con quattro cambi: dentro Miretti, De Sciglio, Gatti e Rabiot al posto di Fagioli, Alex Sandro, Bonucci e Zakaria. La musica, tuttavia, non cambia e al 62' ecco il 3-0: punizione di Lemar deviata leggermente di testa ancora da Morata per la tripletta dello spagnolo. La Juve non c'è più e nel finale l'Atletico ne approfitta ancora: Cunha, entrato al 73' al posto di Llorente, insacca da zero metri un tiro-cross rasoterra mancino di Kondogbia al 91'. Finisce dunque 0-4: il peggior modo possibile per Massimiliano Allegri di avvicinarsi al debutto del 15 agosto in Serie A allo Stadium contro il Sassuolo. Al contrario, Simeone può sfregarsi le mani ed essere positivo in vista dell'esordio in Liga sul campo del Getafe.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti