LA PROTESTA

Nuovo San Siro, cittadini contro Inter e Milan: "No speculazioni"

I residenti del Municipio 7 si sono schierati contro il progetto di Inter e Milan per il nuovo stadio cittadino

  • A
  • A
  • A

Un altro intoppo per Inter e Milan nel percorso verso il nuovo stadio di San Siro. I residenti del Municipo 7 di Milano si sono schierati apertamente contro il progetto delle due squadre con fischi, scritte polemiche, toni duri e contestazioni alle parole dei dirigenti delle due società all'incontro con i cittadini. "No alla speculazione - ha attaccato un cittadino -. Dovete cambiare registro, altrimenti andate a Sesto San Giovanni a farlo".

Oltre duecento i presenti per protestare, soprattutto contro il presidente del Milan Paolo Scaroni reo di aver definito il quartiere di San Siro a Milan una "landa desolata". Dopo la presentazione del progetto portata avanti a fatica, nell'ora e mezza concessa ai cittadini sono uscite tutte le contestazioni della larga parte contraria al progetto stesso, inveendo contro coloro si sono schierati a favore.

Tanti i temi toccati dalla viabilità al prezzo dei biglietti fino alla mancata ristrutturazione. I club hanno ribadito la volontà di non ristrutturare San Siro, sottolineando l'importanza del confronto. "Il concetto fondamentale è dialogare con i cittadini - le parole dell'ad dell'Inter Antonello -, da oggi apriamo il nostro percorso di dialogo. Cercheremo di recepire tutte le osservazioni, non siamo qui ad imporre nulla. Il Comune dovrà esprimersi sull'interesse pubblico, la scadenza del 10 ottobre sarà probabilmente prorogata ma siamo disponibili a dare la proroga. Se sarà accordato il pubblico interesse, saremo contenti di ritrovarci coi cittadini. Speculazione edilizia? Lo escludo a priori", ha concluso il dirigente interista

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments