Inter, Vecchi: "Spalletti uno dei migliori allenatori sulla piazza"

Il tecnico: "Dobbiamo tornare a dare fastidio alla Juventus"

foto LaPresse

Si chiude in casa contro l'Udinese una stagione da dimenticare per l'Inter. Una squadra che ha cominciato il campionato con De Boer in panchina e la chiude con Stefano Vecchi già pronto a tornare alla guida della primavera. Parla alla vigilia il tecnico che promette di mettere in campo la formazione migliore nonostante la mancanza di obiettivi: "Giocheremo con i migliori, ma ci sarà spazio anche per Carrizo e Palacio per salutare i tifosi".

Vecchi che condivide i provvedimenti presi per punire Joao Mario e Gabriel Barbosa ma non svela il mistero sulla convocazione: "Aspetto l'allenamento. La società ha preso dei provvedimenti che condivido. La stagione è stata particolare, ma io ringrazio i calciatori per quello che hanno dato. Un buon gruppo di loro sta facendo il massimo per concludere al meglio il campionato. Contro la Lazio sono arrivate le risposte, si stanno impegnando".

Il tecnico parla anche di quello che aspetta il tecnico che verrà: "Dovrà trasmettere maggior cultura del lavoro a un gruppo che ha preso delle 'bastonate' importanti. Ci sono dei giocatori che possono aiutarlo, il club e anche il sottoscritto hanno fatto le giuste valutazione per scegliere la giusta base dalla quale partire. L'importante è non commettere più certi errori".

Poi è il momento di fare il punto sulle condizioni dei calciatori: "Miranda è rientrato ma si è fermato subito per un altro problema, va valutato come Murillo che non è al 100%. Medel è acciaccato. Icardi ha fatto un lavoro differenziato, non ne abbiamo forzato il rientro. Avrebbe voluto giocare, ma non è al 100%". Pinamonti a Roma ha giocato, lo conosco benissimo e quando posso lo faccio scendere in campo".

Vecchi spezza poi una lancia per il discusso Nagatomo: "Parliamo di un grandissimo professionista, un giocatore che ha sempre dato tutto. Secondo me è un giocatore sul quale l'Inter può fare affidamento, poi dovrà lottare". Il futuro è già scritto con Spalletti pronto a sedersi sulla panchina più calda della serie A: "Ha sempre fatto bene vincendo vari tornei e in vari categoria. Parliamo di uno dei migliori sulla piazza, non ci sono dubbi sul suo valore". L'anno prossimo l'Inter ha l'obbligo di essere l'anti-Juventus? "L'Inter ha l'obbligo di dare fastidio alla Juventus, speriamo possa diventare la prima antagonista".

TAGS:
Inter
Vecchi
Udinese

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X