INTER

Inter, Inzaghi: "Ottima gara, ma dovevamo far gol prima e raddoppiare"

"Arnatutovic ha avuto un problema muscolare. E' un giocatore importante che perderemo per un po'"

  • A
  • A
  • A

Dopo la vittoria di misura contro l'Empoli, Simone Inzaghi è soddisfatto della prestazione e del risultato che piazza ancora l'Inter in vetta alla classifica a punteggio pieno. "Giocavamo contro una squadra con forti motivazioni dopo il cambio di allenatore. Abbiamo fatto un'ottima gara - ha spiegato il tecnico nerazzurro -. Dovevamo solo chiuderla prima perché dopo l'infortunio di Arnautovic siamo rimasti in dieci e abbiamo sofferto un po' nel finale". "Abbiamo avuto tante occasioni per raddoppiare - ha aggiunto - Arnatutovic ha avuto un problema muscolare. E' un giocatore importante che perderemo per un po'". 

Vedi anche Serie A, Empoli-Inter 0-1: i nerazzurri fanno cinque su cinque con Dimarco inter Serie A, Empoli-Inter 0-1: i nerazzurri fanno cinque su cinque con Dimarco

"Le glorie personali non mi interessano. Mi interessa la squadra e il gruppo - ha continuato Inzaghi commentando il quinto successo consecutivo dell'Inter in campionato -. Sono sempre concentrato sul lavoro. Nel calcio da una gara all'altra cambiano molto i giudizi, ma io sono orgoglioso di guidare l'Inter e so che percorso abbiamo fatto". "Abbiamo fatto un buon inizio di stagione, ma dobbiamo guardare avanti, non indietro - ha proseguito -. Ora ci saranno tante partite intense e dovremo recuperare energie fisiche e mentali".

"Tutte le squadre hanno bisogno di motivazioni. Giocando tanto, non è facile rimanere lucidi. Ma alla squadra non ho nulla di rimproverare - ha aggiunto Inzaghi commentando ancora la prova contro l'Empoli -. Siamo venuti al Castellani concentrati e abbiamo approcciato bene la gara". "Dovevamo essere più cattivi e sbloccare prima la partita - ha ribadito -. Il gol di Dimarco ci ha agevolati, ma dovevamo raddoppiare perché nel finale bastava poco per prendere un gol". 

Vedi anche Empoli-Inter, le pagelle: Dimarco è un cecchino, Lautaro in ombra Empoli Empoli-Inter, le pagelle: Dimarco è un cecchino, Lautaro in ombra

"Frattesi e Barella alternativi? Possono giocare insieme senza problemi - ha continuato -. Davide negli ultimi dieci giorni aveva avuto un piccolo rallentamento dovuto a un affaticamento che poi ha smaltito. Oggi è stato concentrato e mi è piaciuto per l'applicazione che ci ha messo. Poi è entrato Barella e ci ha dato una grossa mano a gestire la gara".

"Calhanoglu e Lautaro? Sono due giocatori importanti per noi, ci aiutano tantissimo - ha concluso -. Ma abbiamo tantissime partite, ho giocatori da utilizzare e il turnover deve essere una grande soluzione che devo usare più possibile"

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti